MediterraneiNews.it

Operazione “Buena Ventura”, un’organizzazione criminale gestiva un grosso traffico di cocaina dal sud America all’Italia

Un’organizzazione criminale estesa su tutto il territorio nazionale legata alla ‘ndrangheta che gestiva un grosso traffico di cocaina dal sud America (Colombia, Ecuador e Perù), all’Italia. I poliziotti della Squadra mobile di Reggio Calabria, del Servizio centrale operativo, coordinati dalla Dda e dell’Antidroga, stanno, in queste ore, eseguendo una serie di ordinanze di custodia cautelare in diverse regioni italiane nei confronti di soggetti ritenuti vicini alle famiglie Morabito-Bruzzaniti-Palamara.

“Al vertice del cartello criminale – ha affermato il capo della Dda di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, illustrando i particolari dell’operazione “Buena Ventura” – le cosche della ‘ndrangheta della ionica, i Morabito-Bruzzaniti ed i Palamara di Africo”.

“Un’operazione – ha evidenziato il questore Raffaele Grassi – che sottolinea ancora una volta la capacità della ‘ndrangheta e dei suoi referenti criminali su tutto il territorio nazionale, di essere organizzazione privilegiata da parte dei narcos dei vari Paesi centroamericani”.

“Da tempo – ha affermato il dirigente della squadra mobile Francesco Rattà – eravamo sulle tracce di questa organizzazione criminale, riuscendo in due occasioni anche a sequestrare ingenti quantitativi di cocaina. In un caso scoprimmo addosso ad uno dei trafficanti centinaia di bustine confezionate legate attorno alle sue gambe con nastro adesivo, lasciando ai ginocchi libertà di movimento”.

L’indagine, durata due anni e condensata in un’informativa della Polizia di Stato di oltre 500 pagine dove sono state raccolte intercettazioni telefoniche, telematiche ed ambientali, ha ricostruito l’attività del sodalizio transnazionale dedito al traffico di stupefacenti.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Joppolo, arrestato Carmelo Falduto per atti persecutori – VIDEO

Nella serata di ieri, i Carabinieri di Joppolo, a conclusione di attività investigativa posta in essere da agosto 2017 e riguardante tutti i danneggiamenti e gli atti intimidatori nei confronti di una famiglia di Caroniti, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti del 32enne Carmelo Falduto….

Leggi tutto »

A Joppolo l’ennesima discarica a cielo aperto di amianto!

Pericolo amianto nel territorio comunale. La segnalazione a firma dei consiglieri di minoranza, Giuseppe Dato, Salvatore Burzì e Stefano Siclari, riguarda contrada Montalto nell’area di monte Poro, davanti ai cancelli dell’incompiuta “Centrale del latte”, dove sarebbe stata individuata l’ennesima discarica abusiva a cielo aperto. I consiglieri hanno inviato, quindi, segnalazione…

Leggi tutto »