MediterraneiNews.it

Truffa a UE

Sequestro di beni per ben 400 mila euro e undici imprenditori rinviati a giudizio per truffa. Questo il pesante bilancio di una fitta attività di controllo operata dalla Sezione operativa navale della Guardia di finanza di Crotone, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti di un’azienda che avrebbe percepito finanziamenti europei in maniera indebita.
L’indagine avviata  nel 2015 si è incentrata sulla falsità di alcune fatture che l’azienda, ha inoltrato alla Regione Calabria per ottenere rimborsi. Contestati anche assegni fittizi o privi di copertura.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Quattro scosse di terremoto in Calabria. Niente danni

Continuano le scosse sismiche lungo le coste calabresi. Nel solo pomeriggio di oggi nel Mar Tirreno meridionale ne sono state registrate quattro, a partire dalle 18.13 di oggi. Le scosse – registrate dall’INGV – erano collocate su una scala compresa tra i 2.3 e i 3.3 gradi. Le scosse fanno…

Leggi tutto »

Svolta nelle indagini sulla rissa avvenuta a Pizzo: quattro i denunciati.

Dopo due mesi di indagini quella che in un primo tempo sembrava una normale rissa si è rivelata qualcosa di ben più grave. La vicenda era iniziata a Pizzo calabro il 5 novembre scorso e ha portato le autorità competeneti a spiccare quattro denunce per rissa. Quella sera infatti, una…

Leggi tutto »