MediterraneiNews.it

Tropea, dimesso dall’ospedale muore dopo poche ore

Sanità vibonese nuovamente sotto i riflettori. La Procura della Repubblica di Vibo Valentia ha aperto un’inchiesta per fare luce sulla morte di Antonio Francolino, 76 anni, maestro in pensione di Spilinga.

L’uomo, nella serata di sabato, a causa di alcuni dolori improvvisi al petto e allo stomaco, sarebbe stato accompagnato all’ospedale di Tropea dove sarebbe stato sottoposto ad esami strumentali e di laboratorio che avrebbero dato esito negativo e, perciò, sarebbe stato dimesso.

Durante la notte, dopo circa quattro ore, l’uomo, però,  è deceduto a casa. Inutili sono stati i tentativi dei familiari di allertare i sanitari del 118 che appena arrivati sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne la morte.

Adesso, i figli dello sfortunato hanno presentato un esposto-denuncia alla Questura di Vibo Valentia esponendo tutto l’iter ospedaliero seguito dal loro congiunto durante la permanenza al Pronto soccorso.

In seguito alla denuncia dei familiari, la Squadra Mobile, sotto le direttive di Tito Cicero, ha già provveduto ad acquisire copia del referto del Pronto soccorso e altra documentazione sanitaria. Al momento non ci sarebbero indagati.

I funerali che erano stati già programmati sono stati bloccati all’ultimo momento per ordine del sostituto procuratore Claudia Colucci che avrebbe affidato l’incarico al medico legale per effettuare l’autopsia allo scopo di fare piena luce sulle cause del decesso di Antonio Francolino.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Vibo Valentia: visita del Vicepresidente della Regione allo stabilimento BHGE-Nuovi Pignone.

Il Vicepresidente della Giunta regionale, Francesco Russo, accompagnato da una delegazione regionale, si è recato oggi presso lo stabilimento BHGE-Nuovi Pignone di Vibo Valentia. Lo si apprende da un comunicato dell’Ufficio stampa della Regione Calabria nel quale si evidenzia come “questo stabilimento rappresenta un centro di eccellenza globale nella produzione…

Leggi tutto »

San Nicolò di Ricadi, scompare un pensionato, ritrovato dopo qualche ora

Non si avevano notizie, dalle 13.30, di Giuseppe Loiacono, pensionato di 70anni, conosciuto in paese come “Peppino il Commendatore”. Il Loiacono, ex autista di scuolabus del Comune, vive con la sorella, era uscito da casa dopo pranzo. Era stato, poi, visto, l’ultima volta, nel primo pomeriggio, nei pressi di Brivadi. Le ricerche…

Leggi tutto »