MediterraneiNews.it

Venti di crisi sulla Giunta Costa.

Fatta la giunta, sparita la maggioranza. La recente rimodulazione dell’esecutivo che regge le sorti del capoluogo di provincia non deve essere andata giù a due pezzi importanti della maggioranza che appoggia il primo cittadino vibonese.

I primi a sferrare un attacco sono stati i consiglieri del gruppo “Vibo Unica” – Stefano Luciano Claudia Gioia, Samantha Mercadante, Angelo Palamara, Alfredo Lo Bianco – i quali evidenziano come proprio in relazione alla ultime vicende, il sindaco Elio Costa, abbia “proceduto senza il rispetto di quanto stabilito nel corso dell’ultima riunione di maggioranza, nella quale si era stabilita la necessità di chiarire preventivamente il quadro politico alla luce degli sviluppi che hanno interessato i gruppi consiliari”. Una strada sbagliata per quelli di “Vibo unica” che ora, non mancano di avvisare lo stesso Costa, che questo suo comportamento potrebbe avere conseguenze importanti e spingere lo stesso gruppo consiliare a nuove mosse sul piano politico-amministrativo. Insomma un avvertimento chiarissimo: o Costa cambia direzione, oppure un segmento consistente della sua maggioranza potrebbe prendere le distanze dall’esecutivo, forse addirittura fino al punto di determinarne la crisi o addirittura la caduta.

Una presa di posizione subito apprezzata da un altro segmento della maggioranza cioè l’Ncd di Alfonsino Grillo, il quale ha parole durissime all’indirizzo di Costa, arrivando a parlare di “totale mancanza di rispetto dimostrato, in questi due anni, in ogni circostanza, nei confronti dei soggetti politici e dei partiti, come Ncd, culminato nell’ultima riunione di maggioranza” e di “un comportamento individualista grave ed irresponsabile, indirizzato esclusivamente alla delegittimazione dei referenti politici e al consolidamento di scelte personali”. Parole che non lasciano spazio ad equivoci insomma.

Intanto sullo sfondo – come sempre – i cittadini attendono che si ritorni a parlare dei problemi.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Dopo sessanta giorni di missione nel mare di Lampedusa, la motovedetta Cp 265 rientra a Vibo Marina

La motovedetta Cp 265, nella tarda serata di ieri, ha fatto rientro nel porto di Vibo Marina, sua sede di assegnazione, dopo aver trascorso ben sessanta giorni di missione nel mare di Lampedusa. Sessanta giorni, quindi, vissuti in pieno assetto operativo e alle dirette dipendenze del Comando generale delle Capitanerie…

Leggi tutto »

Concluso con un bilancio positivo la Festa del Condominio 2017 del vibonese.

Si è conclusa con un bilancio positivo la Festa del condominio 2017 di Vibo Valentia, l’importante manifestazione organizzata dalla Confedilizia Calabria e da partner di rilievo, tra i quali i Comuni di Vibo Valentia, Serra San Bruno e Pizzo, la Fondazione Vincenzo Scoppa e la rivista Liber@mente. La manifestazione, inserita…

Leggi tutto »