MediterraneiNews.it

Fondi a disposizioni dei comuni per l’edilizia scolastica e la messa in sicurezza del territorio

Il tema della sicurezza delle scuole è sempre di grande attualità ma spesso tutte le buone intenzioni sul fatto dioccuparsene in concreto restano tali in quanto mancano fondi e risorse.

Adesso però l’ANCE – Associazione Nazionale Costruttori Edili – con una nota ha affermato che la legge di bilancio contiene numerose misure di finanza pubblica in grado di contribuire al rilancio degli investimenti locali e che il 20 febbraio gli enti territoriali possono presentare domanda per utilizzare risorse fuori dai vincoli di bilancio per investimenti sulle scuole e sul territorio oltre a quelli per la  messa in sicurezza sismica e idrogeologica del territorio.

E si tratta di un bel “gruzzoletto” – in pratica circa 700 milioni di euro nel triennio 2017-2019 – di cui 300 milioni solo per l’edilizia scolastica. Entro il prossimo 20 febbraio gli enti locali potranno inviare la propria richiesta alla struttura di missione per l’edilizia scolastica o alla Ragioneria generale dello Stato, secondo specifiche procedure segnalate dal Governo.

Un’occasione da non perdere per mettere in sicurezza le scuole e il territorio che la stessa ANCE è disposta a supportare   offrendo la massima collaborazione e che noi di Mediterraneinews ci pregiamo di segnalare alla Commissione straordinaria che regge attualmente le sorti di un comune dove, nei succitati settori di intervento, non mancano le criticità.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Popolazione straniera in lieve calo dopo 15 anni. Lo rende noto una ricerca del Centro Studi Nicoterese (CeSni).

Proprio a ridosso della mostra fotografica organizzata dagli giovani operatori del servizio civile nazionale sul tema dell’accoglienza ai migranti il Centro Studi Nicoterese (CeSNi) – rende noto che la popolazione straniera ha subito nel 2016 un lieve calo, per la prima volta in quindici anni, passando da 291 a 284…

Leggi tutto »

Sul lungomare di Nicotera Marina esplode il Carnevale

 Un pomeriggio di sana allegria per le strade del capoluogo e della Marina. A cinque anni dalla loro ultima apparizione, i carri di carnevale tornano in città e sul lungomare tra gli applausi della gente numerosa più che mai. A ripristinare la vecchia tradizione sono stati dirigenti e soci del…

Leggi tutto »