MediterraneiNews.it

Fondi a disposizioni dei comuni per l’edilizia scolastica e la messa in sicurezza del territorio

Il tema della sicurezza delle scuole è sempre di grande attualità ma spesso tutte le buone intenzioni sul fatto dioccuparsene in concreto restano tali in quanto mancano fondi e risorse.

Adesso però l’ANCE – Associazione Nazionale Costruttori Edili – con una nota ha affermato che la legge di bilancio contiene numerose misure di finanza pubblica in grado di contribuire al rilancio degli investimenti locali e che il 20 febbraio gli enti territoriali possono presentare domanda per utilizzare risorse fuori dai vincoli di bilancio per investimenti sulle scuole e sul territorio oltre a quelli per la  messa in sicurezza sismica e idrogeologica del territorio.

E si tratta di un bel “gruzzoletto” – in pratica circa 700 milioni di euro nel triennio 2017-2019 – di cui 300 milioni solo per l’edilizia scolastica. Entro il prossimo 20 febbraio gli enti locali potranno inviare la propria richiesta alla struttura di missione per l’edilizia scolastica o alla Ragioneria generale dello Stato, secondo specifiche procedure segnalate dal Governo.

Un’occasione da non perdere per mettere in sicurezza le scuole e il territorio che la stessa ANCE è disposta a supportare   offrendo la massima collaborazione e che noi di Mediterraneinews ci pregiamo di segnalare alla Commissione straordinaria che regge attualmente le sorti di un comune dove, nei succitati settori di intervento, non mancano le criticità.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Comerconi, domani andrà nuovamente in scena la magia del presepe vivente

Dopo l’allestimento del 26 dicembre, il presepe vivente organizzato nell’antico borgo della frazione Comerconi, andrà nuovamente in scena domani, alle 17,30. Giorno 26, il via all’evento che quest’anno festeggia i venti anni, è stato dato dal taglio del nastro davanti al parroco, don Saverio Callisti e a tutti i Gesù…

Leggi tutto »

Estate 2017: volontari, associazioni e privati impegnati a migliorare l’accoglienza. E le istituzioni stanno a guardare!

Nonostante i frettolosi divieti di balneazione e i disagi creati da interventi tardivi su rete idrica e linea ferrata, le condizioni del litorale, da Nicotera a Pizzo, si presentano rassicuranti e foriere di una stagione estiva all’insegna del rilancio delle presenze, nonostante sulle spiagge vibonesi non sventolino le bandiere blu….

Leggi tutto »