MediterraneiNews.it

Due scuole sequestrate a Locri.

La Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ha disposto il sequestro di due immobili che ospitavano, a Locri nel reggino, l’istituto  statale d’arte Panetta e dell’Istituto professionale statale per l’industria e l’agricoltura, dove studiano circa 800 alunni.

I due immobili sarebbero stati realizzati in zone dove non potevano essere ubicati, sarebbero privi del certificato di agibilità e non sarebbero stati collaudati. Per il momento gli alunni non potranno tornare nelle due scuole fono a quando non saranno ultimate tutte le verifiche di sicurezza disposte dalla Procura che si renderanno necessarie. E dire che la Provincia di Reggio, per l’acquisto di un immobile e l’affitto dell’altro, ha speso in totale oltre 12 milioni di euro.

Il gip di Reggio calabria, ha quindi emesso quindici  misure cautelari, con accuse che vanno dalla truffa aggravata e continuata, all’abuso d’ufficio e frode nelle pubbliche forniture. Tra gli indagati anche ex amministratori e funzionari del Comune di Locri e della Provincia di Reggio Calabria e Salvatore Calabrese, padre dell’attuale sindaco di Locri Giuseppe Calabrese

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Adriana Musella e la testa piccola dei calabresi.

Pino Macino, da Pupari & Pupi Non sparo sulla Croce Rossa. Ed in questo momento Adriana Musella , leader della associazione privata “Riferimenti”, è sotto tiro. Una brava giornalista calabrese – Alessia Candito – si è messa a spulciare i rendiconti dell’Associazione che ha ricevuto negli ultimi 4 anni più…

Leggi tutto »

Spadola: si ribalta col furgone e finiosce in una scarpata.

Incidente a Spadola – piccolo centro urbano nelle serre vibonesi – dove ieri, un 67enne tale M. S., mentre era intento a fare retromarcia col furgone si è ribaltato finendo sotto una scarpata. Sul posto sono intervenuti sia i Vigili del Fuoco del distaccamento di Serra San Bruno che gli operatori…

Leggi tutto »