MediterraneiNews.it

Scuola, poche le cattedre disponibili in Calabria per le immissioni in ruolo

assemblea scuola
assemblea docenti

 

Il mondo della Scuola entra nella fase calda delle operazioni poste a base dell’anno scolastico 2017/2018. Non c’è settore che non sia in movimento. A richiamare l’attenzione dei docenti è, soprattutto, la disponibilità dei posti nelle scuole di ogni ordine e grado. Si cerca di capire, in particolare, quanti saranno quelli che, espletati tutti i movimenti, rimarranno liberi per le immissioni in ruolo. Gli Ambiti territoriali scolastici delle cinque province hanno pubblicato i prospetti degli organici relativi alla scuola secondaria di primo e il quadro che ne viene fuori, spulciando tra gli stessi, non appare esaltante. In numero delle cattedre interne ed esterne non lascia grandi spazi alle speranze dei precari. Nella provincia di Catanzaro, per la scuola secondaria di primo grado, considerati i posti normali, le sezioni carcerarie e l’istruzione adulti, i posti disponibili sono meno di ottanta. Decisamente pochi in rapporto alle aspettative. Situazione meno nera nella provincia di Cosenza.

Qui, a fronte di 2103 cattedre complessive, la disponibilità di posti ammonta a 227. C’è da supporre che, superata la fase dei movimenti, buona parte degli stessi saranno destinati alle immissioni in ruolo. Sono, invece, circa 130 le cattedre interne disponibili nell’Ambito territoriale scolastico di Reggio Calabria alle quali vanno ad aggiungersi un’altra quarantina di cattedre esterne. Situazione piatta anche nel Crotonese dove, stranamente, sempre nella secondaria di primo grado che registra un organico di 400 cattedre comuni e 50 di sostegno, i posti disponibili per le cattedre esterne (38) sono superiori a quelli riservati alle cattedre interne (30). E se Crotone piange Vibo di certo non ride. Qui, infatti, la situazione si presenta alquanto delicata. Nell’Infanzia i posti disponibili per la chiamata diretta sono appena 23 di cui 13 riservati al sostegno. Il quadro non cambia di molto nella Primaria dove i posti disponibili sono 24 di cui 9 per il sostegno. Ben 7 le cattedre libere nel comune di Fabrizia.

Poco meno di cinquanta le cattedre interne libere nella scuola secondaria di secondo grado che annovera anche la disponibilità di 25 cattedre esterne. C’è poco da stare allegri anche nella secondaria di primo grado. Le cattedre disponibili, secondo i calcoli sviluppati dalla Cisl Scuola guidata da Raffaele Vitale, sono 57 di cui 48 destinati alle immissioni in ruolo. E, entrando nel dettaglio, 9 interessano i docenti di musica, 8 inglese, 5 tecnologia, 2 scienze motorie, 7 matematica, 6 lettere, 4 educazione artistica e 7 sostegno. Oltre alla questione dei posti disponibili, il pianeta Scuola è interessato anche da altri aspetti di rilevante significato. Sta, infatti, per essere emanata l’ordinanza ministeriale che riguarda i docenti di terza fascia e sono imminenti i concorsi per dirigente scolastico e direttore dei servizi generale e amministrativi. Cosa ancora più importante, in settimana saranno pubblicate le graduatorie provvisorie relative a concorsi nell’Infanzia e nella Primaria. Agli stessi hanno preso parte anche concorrenti dotati del diploma magistrale linguistico e, quindi, a rischio esclusione. La curiosità di vedere come finirà la loro vertenza è tanta.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Presentata alla Bit di Milano la guida Touring Club “Cammini di Calabria-Walking in Calabria.

Si è svolta in mattinata la conferenza stampa sul tema dello sviluppo del turismo lento in Calabria attraverso la pratica dei cammini, con la presentazione della guida Touring Club “Cammini di Calabria-Walking in Calabria. Lo si appprende da una nota dell’Ufficio stampa della Regione Calabria dalla quale si evince che…

Leggi tutto »

Il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio,ha ringraziato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio dell’avvenuta sottoscrizione, da parte dello stesso, del Decreto di ripartizione dei fondi per la messa in sicurezza delle ferrovie regionali non interconnesse con la rete nazionale. Lo si apprende da una nota dell’Ufficio…

Leggi tutto »