MediterraneiNews.it

Tennis club Nicotera, tutto pronto per la nona edizione del trofeo “Gianni Zorzan”

Continua a pieno ritmo l’attività del Tennis club Nicotera che porta avanti con successo il suo programma annuale con la crescente partecipazione dei giovani sempre più attratti dalla racchetta. In questi giorni, peraltro, è alle battute finali il torneo sociale che vede la partecipazione compatta di tutti gli iscritti al circolo e ha in Michele Ocello il primo finalista. Fortemente voluto dal presidente Antonio Nicolino, lo stesso torneo si sta svolgendo sotto la perfetta spinta organizzativa di Adriano Messina ed ha per obiettivi prioritari il coinvolgimento dei ragazzi e, soprattutto, la preparazione degli atleti in vista della nona edizione del torneo Fit “Gianni Zorzan”, che si terrà dal 21 al 30 luglio. Per il circolo è l’appuntamento più prestigioso sia perché, a diciotto anni dalla sua scomparsa, punta a ricordare l’atleta veneto che fece di Nicotera la sua fissa dimora sia perché sul civettuolo campo in cemento si confronteranno tennisti provenienti, oltre che da tutta la Calabria, anche da fuori regione. <Sono molto soddisfatto – afferma – il presidente Nicolino – per come sta andando il torneo sociale e per le “sorprese” che lo stesso sta riservando grazie anche all’esordio positivo di alcuni giovani atleti locali>.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Gli studenti del Liceo “G: Berto” campioni regionali di biliardo.

Nella sfida tra gli studenti del Liceo scientifico “G. Berto” di Vibo Valentia e del Liceo statale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia – tenutasi nei giorni scorsi  allo Sporting club “Enrico Colloca” – finale regionale dei Giochi studenti di Biliardo sportivo la vittoria ha arriso ai primi. La finale regionale è stato…

Leggi tutto »

Il monetiere del museo Diocesano donato dalla famiglia Brancia, si arricchisce grazie a Vittorio Rossin

Il prezioso monetiere del museo Diocesano  di arte sacra di Nicotera donato dall’avvocato Annibale Brancia, fra l’altro importante collezionista che donò al museo, quando era ancora in vita,  anche quadri e reperti archeologici, costituito da ben 1400 monete e premonete risalenti alle epoche della Magna Grecia, dell’impero romano e bizantino fino alla…

Leggi tutto »