MediterraneiNews.it

Isola di Capo Rizzuto, arrestato per estorsione, con l’aggravante del metodo mafioso, esponente della ‘ndrangheta

A seguito di una costante e intensa azione di controllo economico del territorio, svolto nel più ampio “dispositivo di contrasto permanente ai traffici illeciti” posto in essere dalla Guardia di Finanza, le Fiamme Gialle di Crotone hanno dato vita ad una vera e propria opera di monitoraggio dei più importanti esponenti delle cosche di ‘ndrangheta operanti nella provincia pitagorica. Tale attività ha permesso ai finanzieri calabresi di individuare le attività estorsive con l’aggravante del metodo mafioso, ai danni di imprenditori, poste in essere da soggetti appartenenti alle ‘ndrine della provincia.

Dopo giorni di servizi di osservazione, appostamenti e pedinamenti in località “Le Castella” di Isola di Capo Rizzuto, i finanzieri sono riusciti a cogliere in flagranza di reato, ovvero nel momento esatto in cui veniva estorta una mazzetta da 4mila euro dal titolare di un villaggio turistico, un membro della criminalità organizzata crotonese.

Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro e dalla Procura della Repubblica di Crotone, proseguono allo scopo di ricostruire in modo completo le attività estorsive della cosca.

Il fenomeno del racket è certamente una delle cause principali delle difficoltà economiche della Calabria, che mina la sua attrattività come territorio dalle immense bellezze limitandone lo sviluppo e il livello occupazionale. Anche in tal senso quindi va interpretata l’opera dei finanzieri calabresi che, contrastando il potere delle cosche attraverso il proprio peculiare ruolo di Polizia economico finanziaria, agisce in difesa degli interessi dei cittadini e delle imprese calabresi.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera, oggi, alle 18, la marcia solidale per Manuel Reggio

Sarà un corteo silenzioso quello che, alle 18, partirà da piazza Garibaldi attraversando le vie della cittadina e raggiungerà la chiesa della Santa Croce dove è previsto un momento di preghiera e raccoglimento. Una camminata civica, una marcia solidale per stringersi attorno alla famiglia Reggio, in particolare a Manuel, il…

Leggi tutto »

Pizzo calabro: sequestrata sala ristorante di un villaggio turistico.

Era sprovvisto di licenza per l’organizzazione di spettacoli pubblici, eppure quando le forze dell’ordine sono arrivate si sono trovati davanti almeno 500 persone intenti a festeggiare e gli stessi militari hanno proceduto al sequestro della sala ristorante. Il fatto è accaduto a Pizzo calabro e ha visto l’intervento dei carabinieri della Stazione…

Leggi tutto »