MediterraneiNews.it

E’ tutto Casamicciola…

Pino Macino, da Pupari & Pupi

La foto che vediamo è relativa al terremoto che distrusse Casamicciola di Ischia nel 1883. Fu devastazione, con sconvolgimento totale di persone e cose.2500 morti su quattromila abitanti: tra questi i genitori e la sorella di Benedetto Croce, miracolosamente trovato vivo sotto le macerie…Da allora  Casamicciola – specie nel “napoletano” – è diventato sinonimo di devastazione, sconvolgimento, disordine.

Apprendiamo oggi che ad Ischia….terra ballerina senza soluzione di continuità – sono state presentate 28.000 domande di condono edilizio….per costruzioni evidentemente abusive.Come dire: la storia non insegna niente e gli interessi economici o di speculazione continuano a farla da padroni.La vita viene dopo… ed in caso ci penserà la Collettività tutta.  E’ evidente che non può continuare così.

Perchè Casamicciola è ormai in tutta Italia. Ed il terremoto non c’entra.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

“Lavoro nero” e “morti bianche” in edilizia: controlli dei Carabinieri nei cantieri del vibonese – VIDEO

  Dal 16 al 24 aprile, in provincia di Vibo Valentia, nell’ambito delle attività pianificate con l’Ispettorato nazionale del lavoro di Roma, con l’Ispettorato interregionale del lavoro di Napoli e dell’Ispettorato territoriale del lavoro di Vibo Valentia, il Nucleo Operativo del Gruppo Tutela del Lavoro di Napoli unitamente alla propria…

Leggi tutto »

Operaio vibonese muore sul lavoro in Lombardia.

La vicenda di Nazzareno Bretti, operaio, nativo di Francica, è una storia comune tra le tante presenti nel grande libro dell’emigrazione calabrese. Nato 58 anni fa nel piccolo centro del comprensorio del Poro, era stato costretto ad emigrare dalla terra natia per cercare lavoro in Lombardia, da sempre una delle…

Leggi tutto »