MediterraneiNews.it

Nicotera, scoperta piantagione di 8mila piante di marijuana

Nel corso delle prime ore del mattino, i Carabinieri delle stazioni di Nicotera e Nicotera Marina, con la collaborazione dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” di Vibo Valentia, nell’ambito di un mirato servizio volto al contrasto del fenomeno della produzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope, hanno sorpreso un 35enne del luogo, Francesco Berlingeri,  mentre era intento ad irrigare ed estirpare piante dalla propria piantagione di marijuana, su un terreno incolto nei pressi della Contrada Casa Bianca di Nicotera.

I militari, dopo aver bloccato l’uomo, hanno accertato che la piantagione era composta da oltre 8mila piante coltivate sia in aperta campagna che all’interno di serre predisposte per tale culture. Nel corso dell’operazione di servizio, i militari, inoltre, hanno rinvenuto all’interno di un casolare rurale abbandonato, insistente sempre nel medesimo terreno agricolo, dei sacchi in plastica contenenti ulteriori 35 chilogrammi della medesima sostanza stupefacente già essiccata e pronta per l’immissione sul mercato dello spaccio, in quello che era un vero proprio deposito destinato allo stoccaggio della sostanza.

      

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera: sette punti cruciali per una adeguata programmazione turistica.

La stagione turistica è ormai imminente in tutta la regione, Nicotera compresa. Così ente i primi ombrelloni sono spuntati sulle spiagge, nella stragrande maggioranza dei centri urbani – sia costieri che dell’interno – della penisola, si notano i segni dell’attivismo delle pubbliche amministrazioni, delle associazioni di categoria, dei sodalizi civici…

Leggi tutto »

Le donne della ‘ndrangheta

Le donne protagoniste della seconda parte del Workshop presieduto dal magistrato Marisa Manzini, organizzato nello stabile confiscato al clan Mancuso, oggi sede dell’università dell’antimafia, dall’associazione “Riferimenti” del presidente Adriana Musella. In primo piano le tragiche storie di donne calabresi come l’imprenditrice Maria Chindamo per la quale si parla di lupara…

Leggi tutto »