MediterraneiNews.it

MediterraneiNews.it

Presentata la Sesta edizione del Tropea Festival Leggere & Scrivere

La tradizionale conferenza stampa di presentazione del programma del Tropea Festival Leggere & Scrivere, tenutasi oggi, segna, l’avvio del conto alla rovescia per la sesta edizione, di questo che è ormai diventato uno dei principali avvenimenti culturali dell’intera regione, che prenderà il via il 9 ottobre prossimo e la cui realizzazione è frutto del lavoro di una ormai collaudata equipè (Lorenzo Capellini, Nella Morano, Mimmo Gangemi, Gabriele Floriani, Cristiano Montesanti e lo staff del Sistema Bibliotecario Vibonese, diretto da Valentina Amaddeo) e di un finanziamento della Regione Calabria.

Un grande evento culturale che ormai ha valicato anche i confini regionali ed è in grado di interfacciarsi con altre importanti realtà culturali del nostro paese – quest’anno  PordenoneLegge, il Giffoni Film Festival e  – Libro Possibile di Polignano a Mare – e che attrae un numero sempre più crescente di personaggi del mondo della cultura, della arti, della musica, del giornalismo e dell’editoria.

Ad aprire la kermesse – hanno annunciato i direttori artistici del Festival Maria Teresa Marzano e Gilberto Floriani direttore del polo culturale d’eccellenza del Sistema Bibliotecario Vibonese (nella foto) – il presidente del Senato Pietro Grasso che per l’occasione presenterà all’Auditorium dello Spirito santo, il suo ultimo libro “Storie di sangue, amici e fantasmi” edito da Feltrinelli.

Il Festival che lo scorso anno ha attratto oltre20mila presenze, si strutturerà quest’anno in oltre 160 incontri con più di duecento ospiti e inoltre si caratterizza per il fatto che i suoi eventi (dibatititi, incontri, eventi artistici musicali, gastronomici ecc) non si svolgeranno solo a Palazzo Gagliardi a Vibo valentia ma anche all’Auditorium, al Valentianum e alla Chiesa di San Michele e in altri centri del vibonese:  Soriano Calabro, Pizzo, Ionadi, Stefanaconi, San Nicola da Crissa e Chiaravalle (CZ).

Il Festival inoltre – lo ricordiamo – include quattro distinte sezioni: “Una regione per leggere”, dedicata soprattutto alle nuove generazioni di calabresi che devono essere conquistate dal piacere della lettura; “Calabria Fabbrica di Cultura” per una regione che respinge la marginalità e si apre al mondo; “Nutri-Menti” che illustra il rapporto tra cibo e cultura; “Carta Canta” che illustra le contaminazioni tra parola e musica.

Tanti i nomi eccellenti: i giornalisti Gianantonio Stella, Flavia Perina, Marina Valensise, Anna Mallamo, Mimmo Nunnari e Pino Aprile, gli scrittori Mimmo Gangemi, Carmine Abbate e Gioacchino Criaco, l’architetto Paolo Portoghesi, il critico letterario Giulio Ferroni, il saggista Lirio Abbate, la filosofofa e accademica Michela Marzano, la psicoanalista Costanza Jesurum, il poeta Franco Arminio, il musicista e maestro d’orchestra Peppe Vessicchio, lo scrittore Fulvio Abbate, il regista Franco Maresco, la fotografa Letizia Battaglia, il docente universitario e Conservatore della Cineteca Nazionale Emiliano Morreale, il filosofo Gianni Vattimo, l’attore Leo Gullotta, l’illustre medico Carmine Pinto, il critico musicale Maurizio Becker, il professore universitario Alfio Mastropaolo, il giudice e docente universitario Giuseppe Ottaviano Cricenti, il musicologo e docente al conservatorio di Bologna Stefano Zenni, Marina Ripa di Meana, il medico Cataldo Perri, i cantanti Morgan, Don Backy e Sergio Caputo, il sociologo Giap Parini, l’antropologo Vito Teti, il giornalista ed esperto di musica Carlo Bordone, l’autrice e conduttrice di trasmissioni radiofoniche Anna Vinci, Silvio Greco, il cantautore Alessio Lega, l’astrofisica Sandra Savaglio  e tantissimi altri. 

“Tanti inoltre gli eventi collaterali – si legge nella nota apparso sul sito del FL&S – come le mostre d’arte curate da Antonio La Gamba e i tre concerti di musica classica, di altissimo livello, dedicati alla memoria della talentuosa violinista vibonese Greta Medini. Da ricordare, inoltre, le letture ad alta voce, la presentazione di libri per bambini e ragazzi, i laboratori per bambini, le attività formative per gli insegnati all’interno della sezione Leggere&Scrivere Junior e i momenti di degustazione di prodotti locali”, nonchè “i dibattiti sulla cultura dello sviluppo con ospiti d’eccezione come Giuliano Volpe, presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali o Francesco Micheli, presidente della prestigiosa Accademia pianistica di Imola”.

Altri importanti ospiti saranno Paolo Verri Direttore della Fondazione Matera  2020 e Massimo Coen Cagli direttore della Scuola di Fund Raising di Roma, che parlerà del mecenatismo a favore delle biblioteche. Non a caso proprio, qualche giorno, fa si è ufficialmente aperta la campagna del Sistema Bibliotecario Vibonese per prenotare la Bibliocard, una tessera personalizzata per tutti coloro che volessero accedere ai servizi del polo culturale in questione.

Sia Marzano che Floriani hanno poi voluto sottolineare “la grande attenzione del Festival alle opere delle case editrici calabresi (Rubbettino, Pellegrini, Città del Sole, Ferrari)” e rivolgere “un ringraziamento ai principali sponsor che sostengono il progetto del festival: il gruppo Publiemme con LaCTv e Confindustria Vibo Valentia”.

Il programma del Festival sarà a giorni sul sito della kermesse culturale.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

“Io a questa me la farei. Fuori” Il Parroco Don Pippo Larosa si riferiva alla TV e non all’immagine casuale della Camusso.

Ne è nato un caso. Don Pippo Larosa Parroco di Zungri, raggiunto telefonicamente da MediterraneiNews, esprime tutto il suo rammarico per un equivoco nato sul web, postando la foto mentre egli punta una pistola giocattolo contro la TV. E solo un caso.  In quel frangente appariva l’immagine della sindacalista  Susanna…

Leggi tutto »

Lamezia Terme, in corso operazione contro cosche Iannazzo e Cannizzaro-Daponte

E’ in corso, in queste ore, una vasta operazione antimafia della Polizia di Catanzaro coordinata dal Servizio centrale operativo che ha già eseguito 14 arresti per i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso, omicidio, estorsione e traffico di armi. Le indagini dei poliziotti della squadra mobile coordinate dal procuratore aggiunto della…

Leggi tutto »