MediterraneiNews.it

Ricadi – Sequestrate quattro vasche del depuratore di Santa Maria.

Un operazione di controllo dei depuratori avviata dalla Procura di Vibo Valentia e dal Nucleo Ambiente della polizia giudiziaria ha portato ieri, al sequestro di quattro vasche del depuratore di Santa Maria di Ricadi e al deferimento del primo cittadino ricadese Giulia Russo, alla Procura di Vibo per il reato di deposito incontrollato di rifiuti.

I carabinieri sospettano che le ditte incaricate non abbiano effettuato lo smaltimento dei rifiuti per almeno due anni. Inoltre le quattro vasche sequestrate – contenenti circa 50 metri cubi di fanghi essiccati e non smaltiti – erano realizzate in cemento armato e risultano prive di copertura. L’impianto era inoltre del tutto privo degli strumenti di videosorveglianza.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

comune di ricadi

Mirabello: Ricadi ha perso una grande occasione

Il referendum sul cambio di denominazione del comune è ormai in archivio. Domenica notte, appresi i risultati, sono subito scattati i festeggiamenti dei sostenitori del “no”. Urla, abbracci, sfilate d’auto per le strade. Un paio d’ore di comprensibile baldoria, poi tutto è andato scemando nel corso della notte. Oggi è…

Leggi tutto »

Diversi incendi nella notte a Filadelfia. Salvo un neonato.

Notte agitata quella passata da alcuni cittadini di Filadelfia dove tre autovetture – di proprietà di due fratelli del luogo, G.R. e G.R., rispettivamente di 40 e 50 anni, piccoli imprenditori edili – sono andate completamente distrutte da un incendio che si è poi esteso a parte dell’intero palazzo, sito in via Quattro Novembre,…

Leggi tutto »