MediterraneiNews.it

Il ministro Del Rio fa lo sciopero della fame. Mi preoccupa…

Pino Macino, da Pupari & Pupi

Non ho mai avuto in simpatia Graziano del Rio. Lo considero il sicario di Enrico Letta….insomma l’uomo nell’ombra  con il pugnale pronto per conto Renzi.. Forse esagero ma è…che  considero la lealtà la prima bandiera che un uomo politico debba sapere e poter sventolare. Letta se l’è pagata  dando a Renzi la Campanella come di solito si fa con i servi porgendogli un obolo e  poi negando la stretta di mano al suo ministro infedele che cercava di tendergliela. Vabbuò.

Il Premio è stato  la sua onnipotenza al Governo  del Fiorentino. Ora pare sia in discesa….la Fortuna di solito non si affeziona alle persone…si sa. Ma mi ha colpito sapere oggi che il magrissimo  ed allampanato Ministro – mai quanto Fassino, s’intende – abbia dato adesione allo sciopero della fame per aiutare la calendarizzazione e la votazione della Legge sullo Ius soli. Italia strana: i Ministri scioperano per avere  subito una Legge che il Governo dovrebbe avere de plano dalla sua maggioranza parlamentare. Lo Ius soli è una Legge di civiltà…..la potete pensare come volete ma è la strada maestra per favorire una giusta integrazione degli uomini e delle donne stabilmente migrati nel nostro Paese. E fare lo sciopero non è cosa facile per nessuno.

Graziano starà  cercando una identità nuova? non lo so….ma sfidare una impopolarità per una causa giusta….non è poco. Un tranello?…non penso….ma sapere che per una volta sto dalla sua parte…mi fa un poco sorridere ….e pure preoccupare.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Operazione Stige, fra Italia e Germania 169 indagati legati alla ‘ndrangheta

Questa mattina, nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal Procuratore della Repubblica, Nicola Gratteri, dal Procuratore Aggiunto Vincenzo Luberto e dai sostituti Procuratori Domenico Guarascio, Alessandro Prontera e Fabiana Rapino, è stata data esecuzione a un provvedimento cautelare, emesso dal Tribunale di Catanzaro su richiesta della locale Procura Distrettuale Antimafia, nei confronti di…

Leggi tutto »

Grave atto intimidatorio contro il Segretario del PD di Nicotera. Devastata la cappella di famiglia al cimitero.

L’episodio della cappella profanata nel vecchio cimitero di Nicotera sta seminando grande sconcerto tra i cittadini. Un gesto grave e intimidatorio del quale gli investigatori dell’Arma stanno cercando di delineare una chiara matrice. Atto vandalico o  intimidatorio? Politico o mafioso? In ogni caso un atto sul quale le forze dell’ordine…

Leggi tutto »