MediterraneiNews.it

Ma va? Ci voleva la zingara? Le mani della ‘ndrangheta sul depuratore e termovalorizzatore di Gioia Tauro.

Pino Macino, da Pupari & Pupi

Era nell’aria da tempo. Ora  La Procura distrettuale ci dice che sul termovalorizzatore e sull’impianto  di depurazione di Gioia Tauro c’erano e ci sono le lunghe mani della ndrangheta. Ma va? Ci voleva la zingara ? i rifiuti sono cosa loro da sempre. E la carne venduta si trova ad ogni angolo  ….i soldi profumano sempre. Puoi anche far finta di non sapere…tanto tutto è silenzio. Ma alla fine ci arrivi . Ma dietro questi affari non c’erano solo i loro guadagni…c’erano e ci sono le nostre vite…il nostro diritto alla salute…il nostro diritto ad un ambiente  rispettato.C’era rimasto solo quello….e Profazio nelle piazze cantava ” qui si campa d’aria”….a consolatoria conclusione sulle nostre sconfitte. Ora ci hanno tolto pure quella….ed ancora continueremo a far finta di niente. Ci sono i responsabili. Ed i complici pure.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nuovo incidente sulla strada provinciale 73.

Dopo il drammatico incidente del 27 novembre scorso, la strada provinciale n. 73 torna ad essere lo scenario di un altro sinistro. Tre veicoli  sono rmasti coinvolti in questo nuovo incidente che per fortuna ha fatto registrare solo tre feriti lievi. Sul posto sono prontamente accorsi gli operatori sanitari –…

Leggi tutto »

Tropea 34enne gambizzato sul lungomare della città

Gioacchino Orfanò – il ragazzo che era protagonista dopo un servizio delle Iene di Italia 1 in cui si dava conto delle infinite denunce a suo carico per lesioni e aggressioni continue che avrebbe perpetrato senza motivo nei confronti di decine di persone – è stao gambizzato oggi sul lungomare della…

Leggi tutto »