MediterraneiNews.it

Elezioni locali in Lussemburgo: avanzata dei cristiano-sociali.

Avanzata democratico-cristiana ma anche un tenuta delle forze che sostengono il governo tripartito tra Liberali di centrodestra, Socialisti e Verdi.

Sono queste le due indicazioni che escono fuori dalle urne delle elezioni locali tenutesi ieri in Lussemburgo uno degli stati più piccoli e più ricchi dell’Unione Europea, preludio delle elezioni generali del prossimo anno.

Dopo le elezioni del 2013 infatti, il Partito Democratico, il Partito dei lavoratori socialisti e i Verdi hanno iniziato i colloqui iniziali sulla costituzione di una coalizione spingendo per la prima volta il partito cristiano sociale in opposizione dal 1979.

I cristiano-sociali del CSV si confermano il primo partito del Granducato con il 30.4% dei voti e 209 consiglieri municipali. Un avanzata di oltre cinque punti e mezzo rispetto alla precdente tornata amministrativ del 2011. Secondi – in calo di 4,8 punti percentuali – i socialisti del LSAP con il 24.1% dei voti e 155 consiglieri conquistati. Al terzo posto il Partito Democratico (liberali di centro destra) del primo ministro lussemburghese con il 18.2% dei voti (-2.7%) e 108 consiglieri.

A seguire il terzo partner della coalzione di governo, i Verdi che hanno ottenuto il 16.4% (+0.6%) e 77 consiglieri. La sinistra radicale ottiene il 4.1% dei voti (+0.4%)  e 8 seggi; 2.6% e 4 seggi vanno poi al partito di destra ADR in leggero calo rispetto alle passate consultazioni.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Israele. Violenti scontri a Gaza. Morti almeno dodici palestinesi.

30 marzo 2018 Almeno 12 palestinesi sono morti  al confine tra Israele e la Striscia di Gaza: è il bilancio al momento della Marcia del Ritorno, la protesta lungo la frontiera convocata da Hamas in memoria delle terre palestinesi confiscate. Il Ministero della Salute di Gaza parla di oltre mille…

Leggi tutto »

E’ morto Helmuth Kohl uno dei padri dell’Europa comunitaria.

La Germania piange uno dei suoi cancellieri più longevi – il secondo dopo il celebre Otto Von Bismarck – ma anche popolari assieme al socialdemocratico Willy Brandt. Helmut Josef Michael Kohl infatti – cancelleria della Germania dal 1º ottobre 1982 al 27 ottobre 1998 – si è spento ieri all’età di 87 anni….

Leggi tutto »