MediterraneiNews.it

Domani a Vibo al Convitto “Filangeri” la commemorazione per il centenario dalla morte del Capitano Cremona.

“La Grande Guerra, l’eroe e il poeta”, è questo il titolo del convegno commemorazione per il centenario dalla morte del Capitano Cremona, che avrà luogo domani – giovedì 19 ottobre 2017 – alle ore 17 presso il Convitto Nazionale “G. Filangieri” di Vibo Valentia.

L’evento voluto dall’associazione storico culturale ViboInsieme, è stato organizzato con la collaborazione del Convitto Nazionale, Asi e Centro Aggregazione “Solidarietà e Amicizia”, con il patrocinio del Comune di Vibo Valentia.

“Ringraziamo ancora una volta il Comune per avere accolto la nostra richiesta di intitolare la villa comunale al capitano Cremona – spiega Donatella Fazio, neo presidente di ViboInsieme – Quest’anno ricorrono i cento anni dalla scomparsa di Cremona e anche i cento anni della poesia a lui dedicata da Ungaretti, così abbiamo deciso di organizzare qualcosa di particolare che è più di una semplice commemorazione, ma un momento di memoria, cultura e socializzazione. Per questo abbiamo scelto anche di ricordare Felice Muscaglione, editore per anni del giornale Monteleone”.

Programma della manifestazione: Ore 17 Deposizione di una corona d’alloro al monumento sulla gradinata del Convitto – Santa Maria degli Angeli (suono del Silenzio), con la benedizione di mons. Enzo Varone. A seguire incontro commemorativo nella sala auditorium del Convitto Nazionale Filangieri: Inno Nazionale. Saluto del presidente ViboInsieme, Donatella Fazio; Saluto del rettore prof. Alberto Capria; Relazione del Sen. Prof. Saverio Di Bella; Intervento dei familiari di Felice Muscaglione e amici del “Monteleone”; Presentazione del bozzetto del monumento al capitano Nazzareno Cremona dello scultore A. La Gamba.

Intermezzi musicali (canzoni militari dell’epoca) a cura del maestro Totò Valenzise e del maestro Maurizio Camillò e lettura della poesia “Il capitano” di Giuseppe Ungaretti da parte del poeta Pippo Prestia. Moderatore: Michele La Rocca.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Tre centri scommesse nel mirino dei ladri a Vibo città.

Ancora atti criminali nel vibonese dove ad essere prese di mira sono state delle agenzie di scommesse a Vibo città, precisamente quelle site in via Dante Alighieri, via Carlo Parisi e via Accademie Vibonesi. Nella prima sala scommesse i malviventi hanno arraffato un bottino ancora in corso di quantificazione mentre…

Leggi tutto »

Tribunale del lavoro, a quattro anni dal licenziamento la causa non è ancora in trattazione

Sui “guai” della giustizia, lo Slai Cobas di Serra San Bruno rende nota la lettera di un suo assistito, Raffaele Grillo, 59 anni, invalido civile con moglie e tre figli a carico. L’uomo, licenziato da quasi quattro anni non nasconde né la sua disperazione né le sue difficoltà a mantenere…

Leggi tutto »