MediterraneiNews.it

Al Liceo “G. Berto”, il 9 novembre la presentazione del libro “Appunti di meccanica celeste”.

Giovedì 9 novembre alle ore 17.00 a Vibo valentia, al Liceo Scientifico “G. Berto” si terrà la presentazione del libro “Appunti di meccanica celeste” di Domenico Dara.

L’iniziativa – frutto della cooperazione tra il Sistema Bibliotecario Vibonese e l’Istituto scolastico superiore della città capoluogo di provincia – sarà introdotta dalla dirigente del “Berto” Caterina Calabrese. A seguire, interverranno Gilberto Floriani, direttore del SBV stesso ed Eleonora Cannatelli, docente di storia e filosofia. Nel corso dell’incontro gli studenti leggeranno alcuni brani tratti dal libro in questione.

Domenico Dara – lo ricordiamo – è nato nel 1971. Dopo aver trascorso l’infanzia e l’adolescenza a Girifalco, in Calabria, ha studiato a Pisa, laureandosi con una tesi sulla poesia di Cesare Pavese. Vive e lavora in Lombardia. Ha esordito con Breve trattato sulle coincidenze, la storia del postino di Girifalco con la passione per le lettere d’amore che ha raccolto l’apprezzamento dei lettori e il favore della critica. Per la sua opera prima, già finalista al Premio Calvino, ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Palmi, il Premio Viadana, il Premio Corrado Alvaro e il Premio Città di Como. Dara con questo libro ha vinto il Premio Stresa 2017.

Il libro è ambientato a Girifalco dove sette personaggi si trovano a vivere un momento di sospensione della loro vita, una fase in cui la loro esistenza sembra essere arrivata a un vicolo cieco. La mattina dopo san Lorenzo, notte delle stelle, arriva a Girifalco un circo e questa novità scuote la gente ed eccita gli animi, e cambierà per sempre le sorti dei sette protagonisti del romanzo.

Con questa sua fatica letteraria, Domenico Dara torna quindi nel luogo del suo esordio – la Girifalco di “Breve trattato sulle coincidenze”, paese reale e insieme suggestiva Macondo magnogreca – per raccontare una storia di destini sovvertiti e miracoli terreni, una fiaba letteraria che invita a guardare la realtà oltre le comuni apparenze.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Attivato lo “Sportello ascolto” al Sistema Bibliotecario Vibonese. La soddissazione del direttore Floriani: “Noi sempre più presidio civico”.

In un era dove la comunicabilità tra le persone è sempre più affidata ai social network e in un territorio segnato da forti squilibri socio-territoriali, da numerose problematiche, e vere e proprie sacche di bisogni spesso perlatro inespressi e di fronte ai quali invece di potenziare le reti di prossimità…

Leggi tutto »

A Nicotera, i lavori del “I° Forum sullo spopolamento dei comuni del vibonese”

Come annunciato nei giorni scorsi dalle pagine di Mediterraneinews.it, ripreso dai media locali,  è stato lo spopolamento dei comuni del vibonese, il tema dell’interessante incontro organizzato dal Centro Studi Nicoterese (CeSNi) in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Vibonese, l’Archeoclub di Vibo valentia e il Club Unesco di Vibo valentia, che…

Leggi tutto »