MediterraneiNews.it

Gioia Tauro riceve la reliquia di Sant’Andrea

Pino Macino, da Pupari & Pupi

Grande giornata oggi a Gioia Tauro.Nel Duomo della Città ha fatto ingresso la Reliquia di Sant’Andrea , Primo degli Apostoli, il fratello Maggiore di San Pietro.L’emozione si toccava con l’aria .Ma devo confessare di aver sentito commozione quando ho visto avanzare la statua del Santo sorretta da tanti antichi amici.Tutti rappresentanti delle grandi famiglie che  – provenienti da Amalfi, da Atrani, dai paesi della Costiera – hanno fatto grande la Città negli ultimi due secoli.Gli occhi lucidi di Franco Anastasio – cittadino immenso e rappresentante amato della Comunità – a fare compagnia alle famiglie della Costa di Amalfi…tutte presenti…..vedo i Gargano, gli Aloia, i Torre, gli Esposito, i Milano , i Vissicchio, gli Orso, i Pisani, gli Albonico, i Corvo, i Mollica, i Russo, i  Zaffiro, i Cappellini , i Normanno ….e tante, tante  altre ..Qui hanno portato i commerci, la laboriosità, l’onestà, la correttezza e la gentilezza….mai sulla cronaca nera…mai una cambiale non pagata. E questo amore per la terra natia…per il loro santo…questa voglia di continuare ad esserci con la loro identità e nella Comunità. Storie di uomini e di Popoli. Hanno meritato tutta l’ammirazione di una  Città…che  però ancora stenta a fare di questa magnifica epopea  un punto di riferimento condiviso…una grande moneta spendibile sul piano della serietà e dell’affidabilità. Penso che l’arrivo di Sant’Andrea possa essere un  nuovo e buon punto di ripartenza . D’altra parte – per come stanno le cose – ricorrere ai Santi sta diventando una necessità. La Città è in ginocchio . Ed oggi ha mostrato grande speranza. Mancavano solo i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, i Commissari Straordinari. Succede. La nostra Storia non appartiene Loro e a fine settimana anche Loro hanno famiglia.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

I riti pasquali della Nicotera di un tempo. I giovani potrebbero aiutare la chiesa locale a recuperarne qualcuno.

La storia di una qualsivoglia comunità è in pratica “una grande narrazione” di sé nella quale occupano un posto di grande valenza anche le varie tradizioni locali espresse dal popolo di cui quella stessa comunità è costituita. E una parte considerevole di queste tradizioni è a sua volta costituita dai…

Leggi tutto »

Molti meridionali tra gli oltre 3000 volontari per la visita del Papa a Milano il 25 marzo 2017

Molti i meridionali residenti a Milano tra gli oltre tremila volontari dai 18 ai 70 anni per la visita del Papa a Milano il prossimo 25 marzo. Oltre a volontari lombardi e dell’Italia in generale, vi saranno molti extracomunitari cattolici tra questi, nutrita la presenza di  filippini, e poi  Indiani, ecuadoregni e brasiliani….

Leggi tutto »