MediterraneiNews.it

Pubblicato il bando per l’affidamento del palazzetto di Badia…quanti inghippi!

Pubblicato a firma del responsabile dell’Utc, Carmelo Ciampa, il bando relativo all’affidamento in concessione della gestione del campo polivalente coperto della frazione nicoterese di Badia. Il documento consta di 19 articoli indirizzati a promuovere “le attività svolte dalle società sportive locali per il soddisfacimento delle esigenze della cittadinanza”.

Peccato, però, che invece di un bando rivolto a società amatoriali, come quelle nicoteresi, sembrerebbe piuttosto un documento indirizzato a società professionistiche.
Nello specifico, viene fissato un canone annuo di concessione, con offerte in aumento, di 500 euro. All’inizio il documento evidenzia come il palazzetto sia rivolto alle società di basket e volley, poi, però, parla, di utilizzo dell’impianto e di sviluppo dell’attività sportiva di “discipline diverse”. Viene sottolineato che il palazzetto non è omologato per la presenza di spettatori, dopo, si legge che il campo può presentare “un potenziale afflusso di persone”. Il clou è l’articolo 9, “obblighi e oneri a carico del concessionario”, con il quale si sottolinea che dalla data di decorrenza della convenzione e per tutta la durata della gestione viene posto in carico al concessionario “il servizio di vigilanza e custodia dell’impianto sportivo con personale in possesso di tutti i requisiti di legge”. A tale proposito, forse, solo le società professionistiche possono permettersi addestrati vigilantes, ma non solo, viene richiesta anche la figura di “un idoneo direttore tecnico”.

Saranno a carico del concessionario il riscaldamento dei locali, peccato che nel palazzetto non sono presenti caldaie o altro, “l’effettuazione delle opere di manutenzione ordinaria, delle strutture, delle aree scoperte, delle pertinenze e delle attrezzature, compreso l’impianto di anti intrusione”, per quest’ultimo sarebbero necessari circa 3mila euro. L’Ente chiede, inoltre, che “gli arredi e le attrezzature che il concessionario dovrà fornire a proprie spese dovranno restare al termine della convenzione”. Un bando elaborato in barba ad una delle sue finalità, “l’impianto sportivo viene assegnato a soddisfare l’interesse alle discipline sportive dell’intera collettività”, quella nicoterese della quale, probabilmente, nessuna società sportiva potrà presentare domanda.

Adesso, l’Utc, piuttosto che reclamare lauti compensi dalle società che vorrebbero partecipare alla gara, dovrebbe, invece, presentare, entro il 15, un valido progetto per partecipare al bando a fondo perduto del Coni. Soldi che servirebbero per migliorare ulteriormente la struttura e completare l’allestimento interno del palazzetto con rete, tabelloni, panchine, spogliatoi, docce, rifinire la parte esterna dell’impianto, nonché, sottoscrivere un contratto per l’allaccio dell’energia elettrica. Tutto ciò considerando che del finanziamento di circa 500mila euro del Ministero dell’Interno ne sarebbero stati spesi solo 280mila. Ci sarebbe da chiedersi come mai non è stata spesa l’intera cifra visto che ancora l’impianto necessita di ulteriori lavori?

Intanto, a dicembre dovrebbe svolgersi l’inaugurazione del campo polivalente. Ancora non è stata fissata una data precisa, ma, come annunciato da due dei commissari straordinari posti alla guida di palazzo Convento, Adolfo Valente e Nicola Auricchio, non si dovrebbe andare oltre la fine dell’anno. Gli stessi hanno assicurato, inoltre, che la struttura, ormai collaudata, sarà temporaneamente affidata alla Volley club, società nicoterese che 35 anni fa ha avviato questo sport a livello agonistico in città e, da allora, attende, dopo aver svolto le varie competizioni nella piccola palestra del Liceo, che si concretizzi il sogno di poter giocare in un vero palazzetto dello sport. “Non abbiamo ancora deciso la data dell’inaugurazione – ribadisce Auricchio –. Comunque, nelle more della concessione consentiremo alla società nicoterese di poter utilizzare il campo polivalente”.
I dirigenti della Volley adesso sperano di poter disporre di un campo adeguato per allenamenti e gare così da disputare gli incontri di campionato di Prima divisione delle due squadre, maschili e femminili, che partiranno sabato 9, nonché, le semifinali del “Trofeo 2 mari” che si disputeranno a dicembre, nel nuovo palazzetto.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Giudecca di Nicotera: appello del Centro Studi Nicoteresi (CeSNi), al Presidente Oliverio

Come anche i lettori di Mediterraneinews.it ormai sapranno, nei giorni scorsi, il Presidente della Regione Mario Oliverio ha chiesto al Ministro dei beni culturali Dario Franceschini, il ritorno, qui in Calabria, della prima opera stampata in lingua ebraica – il saggio scritto dal rabbino francese Salomone Isaccide, il “Commento al…

Leggi tutto »

Nicotera: si è tenuta all’Asilo Scardamaglia-Longo la Festa dell’accoglienza.

Sabato 28 ottobre si è svolta la Festa dell’Accoglienza nella Scuola dell’Infanzia “G.Scardamaglia-Longo” con i bambini che hanno festeggiato tutti insieme l’inizio del nuovo anno scolastico, con un piccolo spettacolo, che i bambini stessi hanno preparato in pochissimo tempo. “È da qui che vogliamo ripartire – si legge in una nota…

Leggi tutto »