MediterraneiNews.it

Nicotera, annullato il bando relativo alla concessione del palazzetto dello sport di Badia

Annullato il bando relativo all’affidamento in concessione della gestione del campo polivalente coperto con annesso blocco spogliatoi, “Oasi sport – Gioventù”, della frazione Badia.

Molto probabilmente, dopo aver considerato le molteplici e consistenti incongruenze, ma, soprattutto, le spropositate richieste richiamate all’interno del documento, ai vertici di palazzo Convento, e in particolare, al responsabile dell’Utc, Carmelo Ciampa, non è rimasto altro che rassegnarsi all’evidenza ed annullare l’intero bando di gara.

Un documento dove nonostante venivano evidenziate alcune importanti finalità come la “promozione delle attività svolte dalle società sportive locali per il soddisfacimento delle esigenze della cittadinanza”, o la volontà di affidare in concessione l’impianto “per soddisfare l’interesse alle discipline sportive dell’intera collettività”, non avrebbe permesso ad alcuna società sportiva amatoriale cittadina di presentare domanda. Adesso l’Utc dovrà lavorare alacremente, considerando l’avvicinarsi della data di inaugurazione del palazzetto che, come ribadito dal commissario prefettizio, Nicola Auricchio, dovrebbe svolgersi entro dicembre, per riscrivere un nuovo bando di gara privo delle “discutibili” richieste del precedente. Spropositi come la nomina di vigilantes per svolgere “servizio di custodia dell’impianto”, o quella di “un direttore tecnico, responsabile della struttura”, nonché, la realizzazione di un impianto di riscaldamento, quando, invece, nel palazzetto, non esistono caldaie o spazi idonei. Dovrebbe essere chiaro, invece, che il nuovo palazzetto affidato a società sportive locali che accolgono numerosi giovani nicoteresi potrebbe rappresentare una via di fuga, un’ancora di salvezza su un territorio a rischio di devianza minorile colpa la consistente e visibile presenza della ‘ndrangheta.

Oltre al nuovo documento, si attende, inoltre, che l’Utc presenti, entro il 15, anche un valido progetto per partecipare al bando a fondo perduto del Coni che finanzierebbe per circa 100mila euro, gli ulteriori improcrastinabili lavori nell’impianto.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

68 giovani soldati nicoteresi morti per l’Italia non sono menzionati sulla lapide.

Nonostante abbiano partecipato alla Grande Guerra perdendo la vita per la patria, 68 giovani soldati nicoteresi non sono “ricordati”sulla targa posta sotto il monumento ai caduti di Nicotera, dove ne vengono menzionati solo 41. Secondo alcune ricerche, come quella del 2007 a firma di Ernesto Gligora dal titolo “Albo d’oro…

Leggi tutto »

Questa terna non ricalchi il “non fare” dei due precedenti commissariamenti

Si è ufficialmente insediata la terna commissariale formata dal vice prefetto Adolfo Valente, il vice prefetto aggiunto Michela Fabio, insieme al funzionario economico finanziario Nicola Auricchio che guideranno il Comune di Nicotera per i futuri diciotto mesi dopo il terzo scioglimento in dieci anni per contiguità mafiosa, dell’assemblea comunale. Il…

Leggi tutto »