MediterraneiNews.it

Carabinieri di Crotone, sospesa l’attività di una sala giochi, un’ordinanza di carcerazione e una denuncia per guida sotto effetto di stupefacenti

A Crotone, in seguito ai controlli effettuati nei mesi di settembre ed ottobre 2017, presso la sala giochi “Car Tour Joking”, ubicata nel quartiere “Fondo Gesù”, i carabinieri della Compagnia cittadina hanno eseguito il provvedimento di sospensione di 10 giorni, emesso dal Questore di Crotone, dell’autorizzazione amministrativa all’esercizio dell’attività. Il provvedimento è stato emesso perché, durante i controlli, è stato accertato che l’attività era ritrovo di persone titolari di pregiudizi di polizia, trovati anche in possesso di un bilancino di precisione, verosimilmente utile per lo spaccio di sostanza stupefacente, nonché è stata accertata la presenza non autorizzata di minori.

A Petilia Policastro, i militari della locale Stazione dei Carabinieri hanno arrestato G. M., ventenne, dando esecuzione all’ordine per la carcerazione, emesso dalla  Procura presso il Tribunale di Crotone, perché riconosciuto colpevole dei reati di “tentato furto aggravato, detenzione abusiva di armi e munizioni clandestine, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”, commessi il primo gennaio dell’anno e per i quali è stato condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione, al pagamento della pena pecuniaria di 2mila euro, nonché all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.

Mesoraca, i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria, un imprenditore di Mesoraca, trentenne, perché è risultato positivo agli accertamenti tossicologici eseguiti dai militari in seguito ad un incidente stradale.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

In corso il processo nato dalle operazione denominate “Decollo Ter” e “Decollo money”

Le importazioni milionarie di cocaina nel porto di Gioia Tauro spiegate oggi al Tribunale di Vibo da uno degli investigatori principali della storica inchiesta della Dda di Catanzaro Fonte: zoom24. E’ in corso il processo nato dalle operazione denominate “Decollo Ter” e “Decollo money”. Dinanzi al Tribunale Collegiale di Vibo Valentia…

Leggi tutto »

Castrovillari, nei guai marito e moglie accusati di bancarotta fraudolenta

La Guardia di Finanza ha dato esecuzione a un’ordinanza di misure cautelari personali e contestuale sequestro preventivo di beni mobili ed immobili, emesse dal Tribunale di Castrovillari nei confronti di M. B., di anni 46, e A. B., di anni 40, coniugi, entrambi di Altomonte, accusati dei reati di bancarotta…

Leggi tutto »