MediterraneiNews.it

Le dichiarazioni di un sindaco leghista sui medici meridionali infiammano il dibattito politico. Dura replica del Partito democratico.

Dopo le dichiarazioni del sindaco leghista di Cascina nel pistoiese si accende la bagarre politica.

Il PD calabrese – con un comunicato diffuso dal segretario regionale Magorno – “esprime solidarietà e vicinanza ai medici calabresi, al centro di una scandalosa affermazione della sindaca leghista di Cascina, secondo la quale i professionisti della nostra regione dovrebbero essere pagati di meno perché meno bravi. Siamo di fronte a dichiarazioni di inaudita gravità e che la dicono lunga sul retroterra di ignoranza, malafede e pericolosa deriva razzista in cui nascono e crescono gli epigoni di Matteo Salvini”.

“Invitiamo la sindaca – si legge nella nota – a toccare con mano la qualità dei medici calabresi, che – semmai – sono bravi due volte, dal momento che spesso operano in contesti complessi e di fragilità e nonostante ciò offrono prestazioni importanti e d’eccellenza. Per non parlare, poi, dei medici calabresi che si sono affermati al di fuori della nostra regione, ricoprendo postazioni di prestigio in Italia e al di fuori dei confini nazionali”.

“Ci aspettiamo un immediato atto di scuse dalla sindaca e dalla forza politica a cui appartiene. Ci aspettiamo, soprattutto, – concludono i dem – una chiara e repentina presa di distanza dai sostenitori calabresi di un partito che fa del populismo il suo tratto distintivo”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

prefetto guido longo

Politica: il calabrese Franco Laratta nel cda di Ismea.

Il ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, ha nominato l’ex deputato calabrese Franco Laratta nel consiglio di amministrazione di Ismea – (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) – Isa spA (Istituto sviluppo agroalimentare) – Sgfa ( Società gestione fondi agroalimentare). Il cda del nuovo ente – 5 componenti più il Presidente – durerà…

Leggi tutto »

Oltre milleduecento incidenti sulle strade calabresi.

Strade calabresi a rischio secondo i dati diffusi dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, incrociando i dati forniti da Aci, Anas, Istat. Oltre 1222 incidenti con 76 decessi e oltre duemila feriti. Sembrano numeri tratti da un cataclisma o da una piccola guerra. Un quadro agghiacciante che fa della nostra…

Leggi tutto »