MediterraneiNews.it

Simbario e Brognaturo: i consigli comunali dicono Si al passaggio con la provincia di Catanzaro

Simbario e Brognaturo proseguono spediti nella loro intenzione di tornare alla Provincia di Catanzaro. Dopo la raccolta di firme organizzata nei due comuni serresi ed estesa ad altri centri del comprensorio infatti, i due consigli comunali dei due centri urbani, hanno deliberato all’unanimità la presa d’atto dell’istanza popolare.

Ci vorrà però adesso una legge del Parlamento per chiedere la modifica dei confini tra i due enti – Vibo e Catanzaro – e un successivo referendum popolare. I sindaci dei due comuni si sono detti soddisfatti ma per adesso nonostante le tante firme raccolte, non sembra probabile che altri comuni del comprensorio possano seguire l’esempio dei due centri.

Molti osservatori però evidenziano che anche passando con Catanzaro non è che di colpo si risolvono i problemi. Il tutto mentre invece aumentano le fusioni dei comuni perchè – diciamocelo – Simbario e Brognaturo neanche duemila anime in due – forse farebbero meglio a costituire un unico centro magari assieme ad altri centri dell’area.

E’ di ieri ad esempio l’istituzione in Friuli venezia Giulia  del Comune di Treppo Ligosullo mediante fusione dei Comuni di Ligosullo e Treppo Carnico dopo lo svolgimento del referendum consultivo, che ha avuto luogo domenica 29 ottobre 2017. E’ sempre ieri, i cittadini di tre dei quattro comuni del padovano – Saletto, Santa Margherita d’Adige, Megliadino San Fidenzio e Megliadino San Vitale – hanno approvato il progetto di fusione che darà vita al quarto comune più grande della bassa padovana con circa 9mila abitanti.  Via libera anche al nuovo comune di Barbarano Mossano che avrà una popolazione di circa 6.500 abitanti, unendo i centri urbani di Barbarano Vicentino e Mossano.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Anche il parco delle Serre aderisce al progetto “turismo per tutti 2017”.

Il progetto “Turismo per tutti 2017”, che si svolgerà nella giornata di domenica prossima, 1 ottobre, e indirizzato a soggetti svantaggiati – interesserà oltre al Parco dell’Aspromonte, al Parco della Sila e al Parco del Pollino, anche il Parco naturale regionale delle Serre. La presentazione del progetto avverrà domani alle 11, …

Leggi tutto »

Serra San Bruno: Franco casini, nuovo presidente AVIS.

E’ Franco casini il nuovo presidente per il quadriennio 2017/2021, dell’Avis serrese, che conta al proprio interno molti iscritti di tutti i centri del comprensorio montano delle Serre. Lo hanno eletto gli iscritti stessi, nel corso di una partecipata assemblea. Succede all’uscente Raffaelle Rullo. Nel corso dell’assise, è stato anche…

Leggi tutto »