MediterraneiNews.it

Parghelia, ritrovato sulla spiaggia un esemplare di Capodoglio.

Sono state forse le corde e le reti da pesca che ne hanno reciso le estremità a causare il decesso dell’esemplare di Capodoglio rinvenuto sulla spiaggia di Parghelia.

Decesso che sarebbe avvenuto in mare aperto mentre solo successivamente il corpo del cetaceo sarebbe stato trasportato a riva dalla correnti.

Il capodoglio (Physeter macrocephalus, Linnaeus 1758) o fisetere (dal greco φῡσητήρ, phȳsētḗr, “sfiatatoio”, “che soffia”) è il più grande di tutti gli Odontoceti e il più grande animale vivente munito di denti, misurando fino a 18 metri di lunghezza. I capodogli, insieme agli Iperodonti e agli elefanti marini, sono i mammiferi che si immergono più in profondità del mondo. Si pensa che siano in grado di immergersi fino a 3 km di profondità e che possano restare sul fondo dell’oceano fino a 90 minuti. Le immersioni più tipiche si aggirano intorno ai 400 m di profondità, durano 30-45 minuti e vengono effettuate generalmente verso nord.

Del caso – oltre al wwf calabrese e alla Capitaneria di porto di Vibo marina – si interesserà anche il servizio veterinario dell’Asp di Vibo Valentia e l’Istituto zooprofilattico di Padova che eseguirà sulla carcassa studi genetici e parassitologici e per rilevare la presenza di metalli pesanti.

L’esemplare aveva un età di due anni, una lunghezza di 6.5 metri e un peso di due tonnellate e mezzo.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Si sperimenta una chiesa Sinodale nella Diocesi di Mileto- Nicotera-Tropea.‘Non adeguatevi alla mentalità di questo mondo’, afferma il Vescovo Mons Luigi Renzo

Mettersi ‘in movimento creativo’ sognando per la Chiesa di Mileto-Nicotera-Tropea “un percorso storico concreto di ‘stile’ e di ‘pratica’ di una sinodalità che ci aiuti tutti a vivere sulla scia di una Chiesa ‘in uscita’ senza rimpianti, pronta a inforcare occhiali capaci di cogliere e di comprendere la realtà e,…

Leggi tutto »

Sostegno al reddito, i tre comuni commissariati per mafia esclusi dai benefici regionali

L’elenco dei Comuni del Vibonese, che beneficeranno dei finanziamenti della Regione mirati ad alleviare le difficoltà di soggetti già percettori di mobilità in deroga ed esclusi dal beneficio diretto della stessa indennità, è lungo. Ci sono quasi tutti. 684 lavoratori, a fronte di prestazioni non superiori a 80 ore mensili,…

Leggi tutto »