MediterraneiNews.it

Crotone, blitz nelle “bancarelle dei fuochi”. Sequestrati oltre 4 quintali di botti illegali

I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Crotone, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, tesi, tra l’altro, a contrastare il fenomeno della commercializzazione di artifici pirotecnici, hanno effettuato diverse perquisizioni finalizzate ad individuare la detenzione abusiva di materiale esplodente destinato alla vendita abusiva, in quanto privo della licenza commerciale e autorizzazione di Polizia.

Le Fiamme Gialle pitagoriche hanno quindi proceduto al sequestro di oltre 4 quintali di fuochi d’artificio detenuti in parte in vari magazzini della città oppure occultati sotto le bancherelle spuntate ovunque.
La sinergia tra i vari reparti del Corpo ed il numeroso dispiegamento di forze ha portato al sequestro di numerosissimi prodotti pericolosi tra i quali erano presenti anche quelli artigianali, i cosiddetti missili di “Kim ‘o coreano” e, quindi, particolarmente pericolosi, non riportando, in quanto del tutto “clandestini”, alcuna etichetta circa la loro pericolosità e le precauzioni da utilizzare nel maneggio.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Antico Bar Pasticceria di Nicotera, riceve dal Comune la revoca della somministrazione di alimenti e bevande

Ultim’ora: Chiude “temporaneamente” un Antico Bar pasticceria a Nicotera a seguito di un provvedimento emesso da Comune di Nicotera. Il Bar in questione, è sempre stato un luogo di incontro abituale dei nicoteresi esigenti ed amanti del buon caffè e della buona pasticceria artigianale. L’antistante piazza rimane e rimarrà il…

Leggi tutto »

Mileto: colpi di pistola contro le isole ecologiche.

La cittadina di Mileto è stata stanotte teatro di due nuovi episodi delinquenziali. Diversi colpi di pistola infatti sono stati infatti sparati contro due isole ecologiche collocate in due diversi punti della “Città dei Normanni”. Sul posto sono prontamente accorsi i carabinieri e gli agenti della Polizia municipale. Questo “raid”…

Leggi tutto »