MediterraneiNews.it

Nicotera. Domani 3 gennaio manifestazione: No alla criminalità. Si lavoro e sviluppo socio economico:Ospedale, Turismo, Commercio.

Dopo l’incendio del negozio Splendidi e Splendenti, la città di Nicotera  reagisce con una manifestazione domani 3 gennaio alle ore 16.00, presso la Sala Consiliare di Nicotera.  L’obiettivo è duplice, protestare contro gli atti di criminalità che, purtroppo, spesso rimangono impuniti, ma cogliere l’occasione per discutere del rilancio della città tramite l’individuazione di uno sviluppo socio economico che si intravede in quelle realtà presenti nel territorio quali: il turismo, la sanità ospedaliera e il commercio. Una occasione per manifestare solidarietà e senso civico alle vittime della criminalità, ma nel contempo, dare  speranza ai nicoteresi e alle associazioni presenti, invitandoli a partecipare, superando lo scoramento e la sfiducia verso le istituzioni. Questa iniziativa parte dall’appello tramite le pagine di MediterraneiNews ed è stata colta da parte dei lettori e dalle istituzioni che hanno tutte aderito concordando la data del 3 gennaio. Il programma sarà il seguente:

 Introduce: dott. Antonio Montuoro giornalista MediterraneiNews

Hanno dato la loro adesione:

 On. Brunello Censore, On. Michele Mirabello

Terna Commissariale Straordinaria Nicotera

Direttore Generale ASL dott.ssa Angela Caligiuri e dott Giuseppe Crispino direttore del  Centro endocrinologia e diabetologia, nonché il Centro Obesità di Nicotera, coordinato dal dott Franco Prenesti.

S.E Mons. Luigi Renzo, Parroco Don Francesco Vardè

Sindaci: Limbadi, San Calogero, Joppolo

Aderiscono partiti locali: PD, PSI, CDU, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Rinascimento Vittorio Sgarbi.

Società Civile: Accademia Dieta Mediterranea, Adimen,

CeSNI-Centro Studi Nicoterese

Costituenda Ass. Commercianti Nicotera,

Associazioni Varie, Club Service.

Autorità Civili e Militari

Conclude, dopo  interventi da parte del  pubblico, l’On Brunello Censore deputato al Parlamento. 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Un Referendum per unire Rossano e Corigliano

Potrebbe nascere una città di 80 mila abitanti con la fusione dei comuni di Rossano e Corigliano. A dare il via all’idea ci ha pensato il Consiglio regionale della Calabria che, nella seduta di ieri, ha approvato la proposta di legge che prevede l’indizione di un referendum consultivo per la nascita…

Leggi tutto »

Coesione sociale per rilanciare Nicotera. Censore (pd): Se un Comune viene sciolto in continuazione non si fa altro che rafforzare la mafia

L’incubo della violenza, il ruolo dello Stato. Un tema di scottante attualità del quale s’è discusso per quasi due ore in una sala consiliare gremita di cittadini che ancora una volta hanno voluto manifestare la loro vicinanza a Manuel Reggio ed ai suoi familiari per il grave gesto intimidatorio subìto…

Leggi tutto »