MediterraneiNews.it

Lamezia Terme ha compiuto 50 anni.

Cinquant’anni fa nasceva il comune di Lamezia Terme. Risale difatti al 4 gennaio 1968 a seguito dell’unione amministrativa dei precedenti comuni di Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia Lamezia.

Nicastro l’ex comune ha una storia radicata iniziatasi tra il IX e il X secolo in pieno dominio bizantino in Calabria. A Sambiase e Sant’Eufemia Lamezia sono state invece ritrovate le rovine dell’antica città di Terina.

Nicastro era un centro a vocazione prevalentemente commerciale mentre Sambiase era a vocazione agricola, e l’attuale insediamento di Sant’Eufemia Lamezia sorse infine da un un gruppo di case intorno alla stazione ferroviaria principale.

La fusione proposta dal Sen. Arturo Perugini nacque dall’esigenza di creare un agglomerato urbano forte e capace di sfruttare al meglio le risorse messe a disposizione dal territorio comunale. La proposta di legge Perugini di unire i comuni non costituiva di certo una novità; circa quarant’anni prima, infatti, era già stata pensata da un altro parlamentare nicastrese, il Sen. Salvatore Renda. Questi era spinto dall’onda delle politiche di popolamento delle campagne operate durante il regime dittatoriale fascista. Dello stesso periodo (1927) è la costituzione della Grande Reggio che univa 14 piccoli comuni soprattutto delle aree collinari.

Nella seduta del 18 ottobre 1967, la I commissione permanente (Affari della Presidenza del Consiglio e dell’Interno) del Senato della Repubblica, approva la “Costituzione del Comune di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro”, grazie alla proposta di legge dell’On. Salvatore Foderaro, congiunta a quella di iniziativa del Sen. Arturo Perugini. Mercoledì 20 dicembre 1967 la Camera dei deputatiapprova la legge così come era stata concepita da Perugini e diventa Legge 4 gennaio 1968 nº6 di cui all’art. 1 dice testualmente: “I comuni di Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia Lamezia in provincia di Catanzaro sono riuniti in un unico Comune con la denominazione di Lamezia Terme”.

Il decreto di attuazione della legge istitutiva del nuovo comune previde la nomina di un commissario prefettizio e il 15 novembre 1968 i sindaci dei tre comuni operarono le consegne al rappresentante dello Stato alla guida della Città. Il suo mandato sarebbe dovuto durare solo per un semestre, ma si protrasse fino alla primavera del 1970, poiché il Governo decise che le prime elezioni del nuovo comune si sarebbero dovute tenere nella tornata elettorale nazionale del giugno 1970, quando per la prima volta si sarebbero anche tenute le elezioni per la Regione Calabria, istituita in quel periodo. Il primo sindaco di Lamezia Terme fu Arturo Perugini che si insediò il 28 settembre 1970.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Viscomi: “Fitch ha espresso un giudizio positivo sul bilancio regionale”.

Il Vicepresidente della Giunta regionale ed Assessore al Bilancio Antonio Viscomi rende noto che l’Agenzia internazionale di rating Fitch ha diffuso la propria valutazione sul bilancio della nostra Regione. Fitch, nell’esprimere un giudizio positivo sul lavoro svolto nell’ultimo anno, caratterizzato da particolare attenzione e prudenza, ha confermato il rating di…

Leggi tutto »

Lamezia Terme, arrestato spacciatore di stupefacenti vicino alle scuole cittadine

I Finanzieri del gruppo di Lamezia Terme, coadiuvati dalle unità cinofile del reparto, hanno tratto in arresto, in prossimità di istituti scolastici della città della piana, uno spacciatore di marijuana. In particolare, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di prevenzione e repressione del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti, una pattuglia…

Leggi tutto »