MediterraneiNews.it

Stati Uniti: falso allarme missilistico provoca il panico alle Hawaii.

Brutto risveglio quello che hanno avuto sabato mattina i residenti delle isole Hawaii per via di un falso allarme su un imminente attacco missilistico contro il territorio che dal 1898 è parte integrante del territorio statunitense.

Il governatore delle Hawaii David Ige ha detto alla CNN che l’errore è stato causato da un dipendente della Hawaii Emergency Management Agency, l’agenzia governativa che gestisce questo tipo di emergenze. Il messaggio è stato ricevuto dagli smartphone e trasmesso anche in televisione.

Dopo l’escalation missilistica del regime nordcoerano l’allertta in tutta l’area del pacifico è alle stelle ma è chiaro che che la faccenda ha fatto parlare molto a Washington.  Un altro problema è stata la difficoltà a far rientrare l’allarme. L’operazione infatti, ha richiesto circa 38 minuti.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Medio Oriente: nuovo attacco nella notte contro installazioni militari in Siria. Uccisi anche soldati iraniani.

Piovono bombe nuovamente sulla Siria. Nella notte di ieri infatti, alcuni missili, hanno colpito delle postazioni militari site nelle province di Aleppo e Hama, provocando almeno una quarantina di morti e una sessantina di feriti. Tra questi – e non è un fatto secondario – anche dei militari iraniani che,…

Leggi tutto »

L’Egitto avvia la catalogazione delle antichità giudaiche – Alla scoperta delle sinagoghe perdute

2016-12-03 Fonte: L’Osservatore Romano L’Egitto ha avviato la catalogazione delle Antichità giudaiche nel tentativo di proteggerle da furti e abbandono. È un passo avanti importante per la conservazione e la valorizzazione della memoria del patrimonio ebraico. Ancor più significativo perché avviene in un Paese a stragrande maggioranza musulmana. «Le Antichità…

Leggi tutto »