MediterraneiNews.it

Anci Calabria, Callipo: “Ok piano depurazione, ma ora la vera sfida è fare le opere”.

«È stato fatto un grande lavoro di pianificazione, ora è importante procedere a spendere i soldi e realizzare gli interventi senza disperdere gli sforzi compiuti e, soprattutto, senza sprecare le risorse a disposizione».

Così il presidente di Anci Calabria, Gianluca Callipo, ha commentato la presentazione da parte della Regione del piano da 194 milioni di euro, per un totale di 138 interventi che saranno realizzati dai Comuni per eliminare le criticità del sistema depurativo e fognario dei vari agglomerati territoriali.
«Bisogna dare atto al presidente Mario Oliverio e all’assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno – ha affermato Callipo – di aver messo sul tavolo una programmazione puntuale e dettagliata, con la descrizione minuziosa dei singoli interventi e delle relative coperture, frutto del lavoro durato circa un anno e mezzo durante il quale sono state censite le maggiori criticità e sono state indicate le priorità da affrontare nei vari territori. Ma la vera sfida si gioca adesso, con la spesa dei fondi a disposizione e con l’avvio celere degli interventi. Non sarà facile, perché stiamo parlando di un settore estremamente complesso, spesso ingessato da farraginosi iter burocratici.

Da parte dell’Anci, anche a nome dei Comuni che rappresenta, ci sarà il massimo impegno affinché le risorse vengano impiegate presto e bene, non appena verranno emessi i decreti e saranno firmate le relative convenzioni. Troppe volte abbiamo assistito impotenti allo spreco di soldi non spesi o spesi male, un lusso che la Calabria non si può più permettere, soprattutto nel settore della depurazione da cui dipende la qualità dell’ambiente e dell’offerta turistica.

Anci, dunque, farà la sua parte – ha concluso il presidente dell’associazione – sollecitando la massima collaborazione e reattività da parte delle Amministrazioni comunali. Alla Regione chiediamo di tenere sempre alta l’attenzione, fornendo un supporto efficace ai Comuni che saranno impegnati negli interventi, così come d’altronde il presidente Oliverio ha già assicurato».

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

La Calabria guarda alla Cina per incrementare i propri flussi turistici.

La Regione Calabria, forte del riconoscimento avuto dal governo cinese ossia la Certificazione “Welcome Chinese”, presenta, a partire da oggi e fino a venerdì, la propria offerta turistica all’ITB China di Shanghai, la più importante Fiera del Turismo cinese dedicata interamente all’outbound. La Calabria e le sue eccellenze sono protagoniste…

Leggi tutto »

Porto di Gioia Tauro. Lotta dura dalla parte dei 400 lavoratori licenziati.

Pino Macino, da Pupari & Pupi Non mi piacciono i blocchi stradali. Creano problemi e non pochi. Ed il diritto di circolazione è costituzionalmente garantito….come lo sciopero… che a volte si serve di questo estremo mezzo di protesta. E quindi bisognerà  capire e capire bene. I lavoratori del Porto di…

Leggi tutto »