MediterraneiNews.it

Petilia Policastro e Cotronei, servizio coordinato di controllo del territorio, due arresti ed una persona denunciata – VIDEO

I Carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, nei comuni di Cotronei (KR) località “Trepidò” e Petilia Policastro (KR), hanno eseguito un mirato servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla repressione di reati predatori, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività ha consentito di arrestare, a Cotronei, F. G., 28enne che, in seguito a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 120 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, contenuta in diverse bustine, 3,5 grammi del tipo “cocaina” e 0,8 grammi del tipo “hashish”, oltre a due bilancini elettronici di precisione e relativo materiale di confezionamento, munizioni calibro 30-06 per carabina ed una cartuccia calibro 12 a palla, illegalmente detenute. Preliminarmente alla perquisizione, l’arrestato, vistosi scoperto, con una mossa repentina si è impossessato di una delle buste contenenti “marijuana” e, guadagnando la fuga, ha tentato di  disperdere parte del contenuto nel terreno boschivo circostante, ma è stato raggiunto e bloccato dai militari. Nel medesimo contesto operativo è stato accertato che lo stesso aveva anche realizzato presso la sua abitazione un allaccio abusivo alla rete elettrica Enel.

Sempre in località Trepidò, i militari hanno arrestato A. C., 56enne, il quale, in seguito a perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 22 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, 4 grammi del tipo “marijuana”, un bilancino elettronico di precisione e relativo materiale di confezionamento, 46 semi, verosimilmente, di canapa per la coltivazione di “marijuana” e la somma di 76,20 euro, presumibilmente, provento dell’attività di spaccio.

A Petilia Policastro, i militari hanno denunciato un operaio 34enne, il quale, in seguito a perquisizione, è stato trovato in possesso di 21 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” in involucro occultato nelle adiacenze della propria abitazione e comunque nella disponibilità dello stesso. Nel medesimo contesto operativo è stato accertato che aveva realizzato presso la propria abitazione un allaccio abusivo alla rete elettrica Enel.

 

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Reggio Calabria, sottoposta a sequestro la società di trasporti “Gold Transport”

Sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, Direzione Distrettuale Antimafia, militari della Guardia di Finanza del locale Comando Provinciale hanno sottoposto a sequestro, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria, la società “Gold Transport Unipersonale Srl” di Reggio…

Leggi tutto »

Strada provinciale 23, un muraglione e un enorme masso minacciano la viabilità

Pericolo imminente sulla strada provinciale 23, l’arteria che collega Joppolo a Coccorino, Spilinga e Tropea e per questo molto trafficata sia d’estate che d’inverno. Una delle strutture murarie di sostegno che proteggono la carreggiata presenta delle crepe e tutto lascia prevedere che il costone potrebbe franare sulla strada. Poco distante, inoltre, un…

Leggi tutto »