MediterraneiNews.it

Spilinga, carabinieri sequestrano area inquinata. Un denunciato

Nella serata di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Spilinga, unitamente al personale specializzato del Nucleo Operativo Ecologico di Reggio Calabria, hanno eseguito un controllo nei confronti di una locale attività artigianale di riparazione di elettrodomestici e apparecchiature elettroniche.

I militari hanno accertato che diverse aree di terreno su cui insiste l’attività erano state adibite a deposito incontrollato sul suolo di rifiuti pericolosi e non pericolosi, a causa della presenza di componenti derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche contenenti sostanze pericolose, nonché hanno riscontrato la mancanza di documentazione inerente le operazioni di gestione dei rifiuti.

Il titolare della ditta, un 64enne già noto alle Forze dell’Ordine, è stato pertanto deferito in s.l. alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia proprio per la gestione illecita e deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, mentre l’area veniva sottoposta a sequestro preventivo

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Arena: ritrovato il giovane scomparso ieri sera.

E’ stato ritrovato Cristian Barilaro, il 30enne residente ad Arena nell’Alto Mesima vibonese, di cui si erano perse le tracce da ieri sera. Sul posto a cercarlo da questa mattina squadre di carabinieri forestali, agenti della Polizia, Vigili del fuoco e molti volontari, conoscenti, e amici del giovane. E sono stati proprio  i…

Leggi tutto »

Reggio Calabria, 16 immigrati deferiti per violenze e minacce

Il Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, ha irrogato 18 provvedimenti di avviso orale nei confronti di altrettanti stranieri, tra cui 12 minori non accompagnati, di varie nazionalità, ospiti della struttura sportiva “Scatolone”, con l’intimazione di adottare una condotta conforme alle leggi dello Stato italiano. Provvedimenti necessari dopo i comportamenti violenti…

Leggi tutto »