MediterraneiNews.it

Asd San Costantino Calabro, dopo la Stramilano gli atleti partecipano al “Costa Viola run” e alla maratona di Roma

Non si fermano più gli atleti dell’Asd San Costantino Calabro e, dopo la Stramilano, partecipano anche alla seconda edizione della “Costa Viola Run” Scilla- Bagnara e alla 24^ edizione della  Maratona di Roma.

Nella capitale, i runners sono in tutto 100 mila, mentre oltre 14 mila da 131 nazioni sono gli iscritti alla gara competitiva. Oltre ai corridori, tanta gente e famiglie con bambini al seguito hanno colto l’occasione per attraversare Roma a piedi o in bici, in un percorso insolitamente senza auto. È il keniano Cosmas Jairus Kipchoge Birech con un tempo di due ore, otto minuti e tre secondi, il vincitore della gara. Tra le donne, a primeggiare è l’etiope Rahma Chota Tusa con due ore, ventitré minuti e quarantasei secondi.

A trionfare tra le bellezze “ della capitale anche Antonino La Torre, tesserato con l’Atletica San Costantino Calabro, guidata da Raffaele Mancuso che, sotto il sole battente, ha dato prova di quanto la passione per questo sport possa superare tutti gli ostacoli. Una prova importante la sua, che gli ha permesso ancora una volta di godere di emozioni che rimarranno indelebili nella memoria e nel tempo. L’atleta ha tagliato il traguardo dopo aver percorso 42 km con il tempo di 3:33,19, venendo ripagato per tutti i sacrifici fatti nella lunga preparazione.

Sulla sponda Calabra, invece, il Campionato regionale master di corsa su strada, nel suggestivo scenario di Chianalea di Scilla da dove ha preso il via la prima tappa che si è conclusa sul lungomare di Bagnara. Tra i 320 atleti ai nastri di partenza non potevano mancare i podisti dell’Atletica San Costantino Calabro, che con una qualificata e massiccia presenza, hanno ben figurato nelle rispettive categorie. Per un percorso molto tecnico di 10 km circondato dalle bellezze della Costa viola che da Scilla conduce fino a Bagnara, l’Asd ha presentato ben 10 atleti che hanno saputo essere protagonisti di entusiasmanti prestazioni migliorando i propri personal best. Prestazione prestigiosa per Elisabetta Grasso che conquista il secondo gradino del podio nella sua categoria con il tempo di 48 minuti e 29 secondi. Pietro De Vita  41,38; Tonino Panuccio  43,16; Fortunato Baldo  43,55; Francesco Grande  44,02; Tommaso Fortuna  44,05; Giuseppe Mazzitello  44,45; Nunzio Briga  52,19; Mario Tolomeo  54,28; Raffaele Mancuso  55,25.

Gara dopo gara cresce il prestigio di questa piccola realtà della provincia di Vibo Valentia.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Calabria: 75 milioni di euro per il social housing e per il terzo settore.

Ammontano a circa 75 milioni di euro le risorse finanziarie dei due bandi del POR Calabria, rivolti a Comuni e Terzo settore, illustrati, oggi, nella sede della Cittadella regionale in un incontro con i rappresentanti delle amministrazioni comunali e del Terzo Settore. Lo ha comunicato la Regione Calabria con una…

Leggi tutto »

Affidiamoci a San Buca… le strade provinciali sono un pericoloso colabrodo

Non si sa più a che santo/a affidarsi e così spunta San Buca. Siamo nell’Italia dello sfascio e delle Provincie inutili e ormai squattrinate. I “Mungicipi” comunali sono stati munti e non ci sono più nemmeno i soldi per la manutenzione stradale. Non è solo un grido di dolore e…

Leggi tutto »