MediterraneiNews.it

A Santa Domenica di Ricadi, si è parlato della costituzione della rete museale calabrese.

Rete museale calabrese. E’ stato questo l’argomento della giornata di studi tenutasi a Ricadi pochi giorni fa, promossa dai comuni vibonesi di Zungri, Soriano e Ricadi in collaborazione con Simbdea, Diagonal, Amei, Fai e l’Ordine degli architetti di Vibo Valentia.
Gli incontri itineranti toccheranno Reggio Calabria a giugno dove si discuterà di gestione museale.

A settembre, invece tappa a Cosenza dove verrà affrontato il tema, emerso durante il convegno internazionale Icom a Milano del luglio 2016, su musei e paesaggi culturali.

Durante il convegno, patrocinato tra gli altri, dalla Sabap Per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone, sono intervenuti il soprintendente Mario Pagano e la demoetnoantropologa Antonella Iacovino.

“Nella tutela è implicita la valorizzazione”: ha esordito Pagano che ha invitato alla riflessione sulla recente riforma Franceschini.“Senza risorse e nuove assunzioni non si va avanti -ha affermato l’archeologo-. Le criticità riguardano soprattutto i musei archeologici che risentono in maniera negativa della mancanza di fondi.“. “Tuttavia –ha concluso l’archeologo- registriamo oggi un entusiasmo e un rinnovato fervore intorno all’ambizioso progetto di realizzare una rete museale regionale. Riteniamo che sia necessaria al raggiungimento di tale obbiettivo un’adeguata progettualità e l’individuazione di grandi attrattori che permettano di creare circuiti turistici culturali di respiro internazionale.”.

Antonella Iacovino è intervenuta invece sul sistema di catalogazione del patrimonio culturale. “Il sistema elaborato dall’ICCD, consultabile sul sito del Mibact –ha asserito la funzionaria della Sabap di Cosenza-, contiene le normative per i beni tutelati in Italia. Attraverso la catalogazione si ha una conoscenza stabile del bene che è anche aggiornabile nel tempo. E’ questo un elemento imprescindibile per la costruzione della rete museale perché consente la promozione, oltre che la tutela, del nostro patrimonio.”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Il convento di Soriano fa da sfondo al film del regista De Masi.

Il regista Pasquale De Masi e la sceneggiatrice Graziella Idà, basandosi sul libro della stessa Idà (Il quadro. Il coraggio di credere –Rubettino editore), hanno realizzato un avvincente e suggestivo film – in programmazione per il 22 gennaio, ore 19, su Tv 2000 – che oltre ad essere un richiamo alla fede…

Leggi tutto »

Nuova operazione delle forze dell’ordine tra Nicotera e vari centri del vibonese.

Nonostante la pressione esercitata dalla criminalità organizzata, le forze dell’ordine rispondono colpo su colpo con operazioni di controllo del territorio. A Nicotera i militari infatti hanno deferito in stato di libertà un uomo, 60enne per i reati di truffa e calunnia. Il soggetto in questione infatti, originario della provincia di…

Leggi tutto »