MediterraneiNews.it

Nicotera, grande successo per il concorso musicale “Ama Calabria”. Due primi posti per la Media nicoterese

Circa 1200 alunni in rappresentanza di tutte le province calabresi e anche dalla vicina Sicilia, provincie di Siracusa e Catania, hanno partecipato al 16° Concorso nazionale di musica per le scuole promosso dall’associazione “Ama Calabria” in collaborazione con l’orchestra intercomunale di fiati “Tirrenium” della provincia di Vibo Valentia del presidente Mimmo Fiaschè.

L’evento quest’anno dedicato al maestro Massimo Gaglioti, musicista di Lamezia Terme prematuramente scomparso, è andato in scena presso la splendida location della sala congressi dell’hotel “Miragolfo”.

Una giuria composta dal maestro Paolo Pollice e dai musicisti Gabriel GiannottiMichele Napoli ha premiato i migliori partecipanti che si sono esibiti sia come solisti che in formazioni orchestrali.

Grande successo per gli istituti scolastici del comprensorio del dirigente Marisa Piro.

Gli alunni del Corso ad indirizzo musicale della scuola Secondaria di I grado di Nicotera guidati dai professori Leo Preiti (clarinetto), Massimiliano Murfone (percussioni), Rocco Barbalace (pianoforte) e Salvatore Procopio (chitarra), hanno fatto incetta di premi. Nello specifico, hanno conquistato due primi posti nelle sezioni orchestra e quartetti di clarinetto:

L’orchestra della Media di Nicotera
Caterina Desiderato, Ionut Tudorel Bujdei, Nicolò Salerno, Gabriele Prenesti

Inoltre, gli alunni hanno raggiunto un secondo posto con il duo di chitarristi e un terzo premio con il solista di pianoforte.

Amir Lagadari e Stefano Famà
Christian Mastruzzo

 

 

 

 

 

 

Per la scuola Primaria di Nicotera secondo premio ad Andrea Marra di appena 9 anni, per la sezione solisti  di chitarra.

“Tantissime presenze – ha confermato Maurizio Managò, direttore dell’orchestra “Tirrenium” – per una bella festa della musica. Una gara, certo, ma dove è importante il confronto fra le scuole dopo un anno di lavoro”.

Andrea Marra

 

Anche gli alunni della scuola Secondaria di I grado di Limbadi con i loro professori Romolo Calandruccio (chitarra)Ettore Fioresta (Ed. musicale,  flauti), Antonio Pontoriero (clarinetto), Daniele Panzitta (sax) e Carmela Celestino (pianoforte), hanno ottenuto ottimi piazzamenti.

 

 

 

Secondo posto, infatti, per l’orchestra di flauti dolci, terzo per l’orchestra “don Giosuè Macrì”.

L’orchestra della Media di Limbadi

Inoltre, un secondo posto per solisti di chitarra e due terzi piazzamenti per solisti di clarinetto e pianoforte.

Roberta Saladino
Antonio Seminara
Miriam Orfanò

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un evento culturale, il concorso di “Ama Calabria”, che sta acquistando negli ultimi anni sempre più importanza grazie alla sua qualità artistica e organizzativa. “Altissima la partecipazione da parte di studenti di scuole ad indirizzo musicale – dichiara Fiaschè –. Grande orgoglio e soddisfazione poter ospitare questi giovani talenti”.

Altre le scuole premiate, fra le quali:
– L’Ensemble di flauti dolci di Solarino (SR).
– La scuola media ad indirizzo musicale di Pianopoli.
– I flauti dolci di Caulonia.
– L’orchestra di chitarre della scuola “Aldisio” di Catanzaro.
– La Junior Band di Laureana di Borrello.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Cetraro: un capretto morto attaccatto alla macchina del referente regionale di Libera Don Ennio Stamile.

Don Ennio Stamile referente regionale di Libera è stato fatto oggetto di un atto intimidatorio inqualificabile. Il sacerdote da sempre in prima fila contro la lotta alla ‘ndrangheta che si trovava in un ristorante di Cetraro nel cosentino, a cena con degli scout, uscito dal locale, ha trovato attaccato alla sua…

Leggi tutto »

Limbadi, Dda, Nucleo investigativo di Vibo Valentia e Compagnia di Tropea, insieme per scoprire chi ha fatto esplodere l’auto di Matteo Vinci

“Vicinanza ai familiari di Matteo Vinci e massima attenzione del Governo e delle Forze di polizia per far luce sul tremendo episodio di violenza ‘ndranghetista”. E’ quanto espresso dal prefetto, Guido Nicolò Longo, unitamente ai vertici delle Forze di Polizia, alla signora Rosaria Scarpulla, madre di Matteo, vittima del recente agguato di mafia e…

Leggi tutto »