MediterraneiNews.it

Pizzo Calabro, pubblicato il bando da 300mila euro per il recupero della Villa comunale.

Trecentomila euro per ristrutturare e rendere più sicura la Villa comunale di Pizzo. La Stazione unica appaltante, infatti, ha pubblicato il bando di gara per l’assegnazione dei lavori ed entro il 22 giugno dovranno essere presentate le offerte economiche dalle ditte interessate.
A darne notizia è il sindaco Gianluca Callipo, che ha accolto con grande soddisfazione l’annuncio della pubblicazione. «Aspettavamo da tempo questo adempimento – ha commentato il primo cittadino -, senza il quale non era possibile utilizzare i 300mila euro di fondi reperiti grazie al lavoro degli assessori Maria Pascale e Fabrizio Anello. Ora, dunque, possiamo dare il via alla fase operativa per intervenire su un parco cittadino a cui i pizzitani sono molto legati».
Il progetto del Comune prevede innanzitutto il ripristino della viabilità pedonale interna alla villa, con il rifacimento dei sentieri e delle aree comuni. L’intervento riguarderà anche il recupero pieno dell’auditorium all’aperto, l’ammodernamento e la messa in sicurezza dell’edificio all’ingresso del parco, oltre a lavori che interesseranno la regimentazione delle acque. Infine, è prevista anche l’istallazione delle telecamere per la video sorveglianza e la realizzazione di un dog park, cioè un’area recintata e attrezzata dove i padroni dei cani potranno portare i loro amici a quattro zampe per condividere momenti di relax nella villa comunale.
Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Si sono celebrate a Pizzo calabro le prime nozze gay

Pizzo calabro si conferma città dell’accoglienza e dell’inclusione sociale celebrando – primo caso nel vibonese – le prime nozze gay, dopo l’adozione della legge che ha consentito l’unione civile tra persone dello stesso sesso. La cerimonia si è tenuta il 30 dicembre scorso nel palazzo municipale, protagonisti due giovani che…

Leggi tutto »

Sigilli a un ristorante.

Nell’ambito delle attività della Guardia costiera di Pizzo congiuntamente al personale della Capitaneria di Porto di Vibo, che stanno eseguendo un’intensa attività di controllo del territorio demaniale marittimo della Provincia di Vibo è emerso che un esercizio commerciale sito nel comune costiero vibonese – quello del risorante “La nave” – ricadeva interamente…

Leggi tutto »