MediterraneiNews.it

Strada provinciale 23, dopo mesi di chiacchiere il problema passa alla Protezione civile

Toccherà a Carlo Tansi, dirigente della Protezione civile calabrese, svolgere, lunedì, un sopralluogo tecnico sulla strada provinciale 23 chiusa al traffico, da novembre, a causa della caduta, dal costone sovrastante, di alcuni massi.

Il responsabile verificherà, nello specifico, la situazione del tratto Joppolo-Coccorino per fornire una valutazione tecnica e capire se l’importante collegamento stradale strategico della “Costa degli Dei” potrà essere riaperto al traffico in vista dell’imminente stagione estiva.

La Protezione civile è stata interpellata dal presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio il quale, anche se la problematica non è di competenze regionale, ma provinciale, nella mattinata di ieri, ha voluto constatare di persona lo stato di abbandono in cui versa, da circa sette mesi, l’arteria. Presenti anche il consigliere regionale Michele Mirabello, il presidente della Provincia, Alfredo Lo Bianco, il tecnico Antonio Francolino, il sindaco Carmelo Mazza insieme ai rappresentanti delle amministrazioni di Spilinga e Ricadi, nonché, Giovanni Capua del comitato “Strada del mare” e Domenico Lo Bruno, uno dei 200 firmatari della petizione inviata al prefetto per chiedere un suo intervento.

Oliverio ha annunciato un futuro tavolo tecnico fra rappresentanti di Regione e Comune di Joppolo che, però, dopo discussioni, petizioni e istanze varie, lascerebbe il tempo che trova allungando notevolmente i tempi di apertura della carreggiata. I rappresentanti dei cittadini, invece, che vivono quotidianamente le conseguenze della chiusura della strada, “spingono” per un’immediata apertura del tratto. Qualora non fosse possibile chiedono la messa in sicurezza della Sp 25 sulla quale è stato deviato il traffico, con gli automobilisti costretti a percorrere il “bypass” tra stretti, ripidi e pericolosi tornanti circondati da abbondante vegetazione.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Joppolo, marito e moglie segnalano la violazione delle norme legislative in materia di inquinamento acustico

Una segnalazione relativa alle violazioni delle norme legislative in materia di inquinamento acustico è stata inviata dai coniugi Antonino Pugliese e Antonietta Malvaso, al sindaco Carmelo Mazza, al responsabile dell’Area tecnica e di vigilanza del Comune, alla Provincia di Vibo Valentia, settore ambiente e inquinamento acustico e all’Arpacal. Marito e…

Leggi tutto »

Nuovo importante riconoscimento per il pizzaiolo vibonese Francesco Fortuna.

Nuovo e importante riconoscimento per il pizzaiolo vibonese Francesco Fortuna che a seguito di una ispezione a sorpresa nel locale di Parghelia “Miseria e Nobiltà”  gestitto dalla sua compagna Irene Fortuna (con lui nella foto) si è visto attribuire l’iscrizione nell’albo dei “pizzaioli stellati”. Fortuna – classe 1987 – dopo aver realizzato…

Leggi tutto »