MediterraneiNews.it

 Distilleria Caffo, unica azienda calabrese all’evento “Il Sud genera futuro”

Si è tenuto venerdì 15 giugno, a Napoli, nel complesso monumentale di San Lorenzo maggiore,  l’evento “Il Sud genera futuro” promosso dal Corriere del Mezzogiorno e da Filiberto Zovico, fondatore di ItalyPost e condotto dal vicedirettore del Corriere della Sera Daniele Manca, in cui sono state presentate le 500 imprese che in Italia hanno battuto la crisi e competono con le global companies. Di queste imprese, solo 37 si trovano nel Sud Italia e solo una in Calabria, la Distilleria Caffo.

Sebastiano Caffo, amministratore della Distilleria Caffo, oltre che dell’azienda Borsci San Marzano, è stato l’unico campione ad essere presente a questo prestigioso evento raccontando la storia di un’azienda  che negli ultimi anni è cresciuta in modo esponenziale fino a diventare una realtà internazionale. Presenti tanti ospiti, tra cui Patrizia Grieco presidente dell’Enel, Paolo Scuderi presidente Adler, Michele Cinaglia presidente Engineering.

“Abbiamo portato le eccellenze a Napoli – afferma Manca –  perché fare impresa al Sud è più problematico che farlo in Veneto, però proprio questo dimostra che è possibile farlo e quindi le eccellenze che abbiamo presentato in questa occasione fanno un po’ da punto di riferimento per tutte le altre imprese e soprattutto per i nuovi imprenditori che vogliono cominciare, perché qui al Sud si può fare impresa. Ci sono società che vendono in tutto il mondo, ci sono eccellenze tecnologiche che al Nord non ci sono. Quindi siamo qui per raccontare questo Sud”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Strada provinciale 23, la politica si “sveglia” in prossimità dell’estate

“La vicenda della strada provinciale 23 che dura da almeno 20 anni, per i soldi che sono stati spesi, calpesta la nostra dignità di cittadini considerando che è periodicamente interrotta”. E’ quanto afferma Domenico Lo Bruno, uno dei 200 firmatari di una petizione inviata, a marzo, al prefetto, Guido Nicolò…

Leggi tutto »

Luigi Mancuso. In due giorni, fermato, arrestato e rimesso in libertà.

Era uscito dal carcere nel 2012 dopo aver scontato 19 anni di ininterrotta detenzione rimediata per i reati di associazione mafiosa e traffico di stupefacenti al termine dei processi nati dalle operazioni antimafia denominate “Tirreno” e “Count down“, rispettivamente delle Dda di Reggio Calabria e Milano. Nel pomeriggio del 12…

Leggi tutto »