MediterraneiNews.it

Concorso Dirigenti Scolastici, confermata per il 23 luglio la prova preselettiva

Il concorso per Dirigente Scolastico è alle soglie della prova preselettiva. Il 27 giugno sarà infatti pubblicata una banca dati di 4000 quesiti, da cui saranno estratti i 100 quesiti della preselettiva, confermata per il 23 luglio dal ministro Marco Bussetti. Il 5 luglio sarà possibile conoscer la sede in cui svolgere la prova.

L’attuale corso-concorso per dirigenti scolastici, il cui bando è stato pubblicato nella G.U. n. 90 del 24/11/2017, espletata la preselettiva, prevede una prova scritta e una orale (concorso) e un corso selettivo di formazione e tirocinio. La predetta articolazione determina la costituzione di due distinte graduatorie di merito, entrambi nazionali : la prima per l’accesso al corso di formazione e tirocinio; la seconda per l’assunzione in ruolo.

“Lobiettivo – afferma il senatore Mario Pittoni eletto, proprio ieri, presidente della commissione Istruzione pubblica di Palazzo Madama – è avere i vincitori del concorso Dirigente Scolastico in ruolo dal 2019/20. L’attuale percorso, che deve ancora iniziare con la preselettiva, non lo garantisce, per questo occorre modificarlo. Basta alleggerire il percorso, un iter che garantisca le assunzioni per l’a.s. 2019/20. Ogni anno, infatti, vanno in pensione oltre 400 dirigenti ”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera, genitori più tranquilli: assegnati due accompagnatori sugli scuolabus comunali

La terna commissariale aderirà, su proposta dell’associazione no profit “Giovani per l’Europa”, al programma “Erasmus plus”, al fine di garantire il servizio di accompagnatore sui due scuolabus comunali destinati agli alunni delle scuole primaria e media (come già annunciato nell’articolo http://mediterraneinews.it/2018/01/19/nicotera-comune-aderisce-al-programma-erasmus-plus-garantire-servizio-accompagnatore-sugli-scuolabus). Il servizio non comporterà oneri finanziari per il Comune, ma…

Leggi tutto »

Maurizio Sarri, quando essere allenatore di una “grande squadra” non vuol dire essere un “grande uomo”

“Non ti mando a fare in c*** perché sei una donna e sei carina” firmato Maurizio Sarri. E’ questa la sgarbata, maleducata e sessista risposta che l’allenatore del Napoli ha rivolto, ieri sera, a Titti Improta, giornalista di Canale 21, dopo il pareggio in casa dell’Inter che ha frenato la…

Leggi tutto »