MediterraneiNews.it

Garante dei diritti dei detenuti e Garante per la Salute. Soddisfatti i Radicali dopo l’incontro con il Presidente della I Commissione consiliare, Franco Sergio.

Soddisfatti ​i Radicali calabresi dell’Associazione Abolire la miseria-19 maggio che avevano organizzato un sit-in di fronte ​la sede del Consiglio Regionale per chiedere l’elezione ​subito ​del Garante per i diritti dei detenuti e il Garante per la Salute ​, e che sono stati ricevuti dall’Onorevole Franco Sergio, presidente della prima commissione permanente del Consiglio Regionale della Calabria.

Alle ore 12.30 circa, ​dopo un paio d’ore di manifestazione, ​una delegazione composta dal ​segretario dell’associazione, Prof. Giuseppe Candido e dal politologo avv. Antonio Stango, presidente della Federazione Italiana per i Diritti Umani, è stata ricevuta dal ​l’Onorevole Franco Sergio,​ primo firmatario, in Consiglio Regionale, della legge n°1 approvata lo scorso 29 gennaio 2018 che ha istituito in Calabria il Garante regionale per i diritti delle persone private della libertà.​

​A darne notizia è lo stesso Segretario dell’Associazione Radicale Nonviolenta, Giuseppe Candid​o​che ​ in un comunicato stampa esprime la “soddisfazione” per l’interlocuzione avuta con l’Istituzione regionale che ha garantito certezza di tempi brevi e fiducia che “prima della fine dell’anno la Calabria avrà entrambe le due importanti figure di garanzia”.

Lo stesso ​ On.le Sergi​ – si legge ancora nel comunicato – ​dopo aver ​rappresentato  le “scuse” del Presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto che non era presente all’incontro perché ​già impegnato a Roma ha ​infatti assicurato la delegazione ​di Radicali” spiegando  che sia il Garante per i diritti delle persone private della libertà istituto, sia il Garante per la Salute – quest’ultimo istituito con la legge n°22 del 10 luglio 2008 – ​ e finora mai nominato​ saranno ​eletti entro l’autunno”.

E questo anche ​in virtù della legge regionale n°18 del 18 giugno 2018, che ​ha restituito  al Presidente del Consiglio Regionale  ​il potere ​- per il Garante delle Salute – di effettuare la nomina anche nel caso non si tratti di una proroga ​ ma di una prima nomina.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Azione Democratica Vibonese torna sul tema della riforma delle province.

“All’inizio di quest’anno avevano intrapreso un percorso, certamente non facile, che portasse il Comune di Nicotera ed i Comuni viciniori a lasciare la provincia di Vibo Valentia per aderire alla Città Metropolitana di Reggio Calabria. Una scelta che si era resa, a nostro avviso, necessaria dopo la nefasta riforma Renzi…

Leggi tutto »

Calabria da visitare ma l’aereoporto di Reggio calabria è a rischio.

Mentre i calabresi esultano per l’importante riconoscimento dato dal prestigiosissimo New York Times – che ha inserito la nostra regione nella lista di 52 destinazioni assolutamente da visitare in questo 2017 – ci si chiede come faranno i turisti a raggiungere questo pezzo di mondo vista la situazione del sistema…

Leggi tutto »