MediterraneiNews.it

Nel Borgo di Orsomarso il primo simposio internazionale di scultura

L’incantevole borgo tirrenico di Orsomarso, incastonato all’ingresso del Parco Nazionale del Pollino, sarà per dieci giorni la location principale di arte e cultura con il primo Simposio Internazionale di Scultura, promosso dalla locale Amministrazione comunale, presieduta dal sindaco Antonio De Caprio, e dall’associazione culturale Funspace Art. La kermesse artistica, che si terrà dal 12 al 22 luglio prossimo, sotto la direzione artistica di Fulvio Longo, nasce con la volontà di rivitalizzare, attraverso l’arte della scultura, le aree del centro storico e quelle naturalistiche, per rileggere in chiave artistica l’identità dei luoghi.

Cinque gli artisti professionisti di varie nazionalità e fama internazionale che saranno presenti alla convention culturale, provenienti da Italia, Svizzera, Cina e Iran. Gli artisti realizzeranno in diretta le sculture, in un evento di carattere didattico-divulgativo, per promuovere la scultura e la sua realizzazione pratica, con un materiale nobile come il Travertino Romano, conosciuto in tutto il mondo come antica Lapis Tiburtinus. La speciale pietra proviene dalle cave di Guidonia (RM), vicino Tivoli, grazie al patrocinio concesso dal Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano.

Visitatori e turisti potranno seguire il laboratorio aperto, interagendo con gli artisti, per conoscere tutte le tecniche manuali e meccaniche per la realizzazione di opere scultoree ricavate da blocchi di pietra. Agli artisti è stato proposto di ispirarsi a sculture che richiamassero il ricco patrimonio del Parco del Pollino, con il suo suggestivo territorio, le caratteristiche singolari del suo paesaggio, la bellezza di flora e fauna, secondo stili diversificati e linguaggi personali di ciascun artista.

Le opere realizzate, che resteranno esposte negli angoli più belli del centro storico del borgo di Orsomarso, come dono degli artisti che partecipano a questa prima edizione del Simposio Internazionale di Scultura, saranno inaugurate alle ore 20.00 di domenica 22 luglio 2018, con un percorso d’arte fatto di pause d’arte e cultura.

Gli Artisti che lavoreranno nel Simposio:

Emanuela CAMACCI – Italia

Nasce a Roma nel 1968 dove vive e lavora. Diplomata in Scultura nel 1990 all’Accademia di Belle Arti di Roma ha partecipato in diversi eventi nel mondo e le sue sculture sono annoverate in collezioni private e pubbliche. Sviluppa una ricerca estetica che affronta l’intimità del proprio mondo vissuta sul corpo; la natura fin dalla prima infanzia ha sempre rappresentato il nucleo, il fulcro della sua ricerca artistica. Una natura spesso bizzarra ed in continua evoluzione. Ha esposto in Mostre e realizzato sculture in Italia e all’estero. Recentemente ha partecipato alla Mostra Materia nel’Aria a Floracult CASALI DEL PINO ROMA; Roma mostra SCULTURA OPEROSA MATERIA Aranciera di San Sisto nel Premio Roma – Concorso Internazionale per Nuove Varietà di Rose, Roma Mostra Sculture nella Biblioteca del Parco del Pineto Casa del Parco Roma.

Matthias OMAHEN – Svizzera

Nato a Lubiana (SLO) nel 1955, è cresciuto in Svizzera a Lucerna e si è specializzato sulla grafica, incisione, acquaforte.

Nel 1978 entra nel corpo della Guardia Svizzera in Vaticano dove a Roma trova ispirazione dal 1980 per la pittura – grafica – incisione, ha partecipato ai corsi di incisione nel ‘Kunstgewerbeschule’ di Lucerna. Dal 1998 inizia la sua attività di scultore specializzandosi principalmente sulla lavorazione con l’uso del Travertino Romano, materiale congeniale per la creazione dei ciclo di Isole Metafisiche, che traggono ispirazione dai ruderi e dai monumenti dell’antica Roma. Ha collaborato e realizzato opere su commissione per Enti pubblici e privati, tra questi per il Giubileo del 2000, l’arredo sacro interno in travertino realizzato con la coniuge scultrice Oriana Impei per la nuova Chiesa Regina Pacis in Anguillara Sabazia (Roma), nel 2003 ha realizzato l’arredo esterno in pietra d’Istria per il Nuovo Ponte a Pontelongo (PD). È stato vincitore del Premio opere per le periferie per il Comune di Roma. recentemente ha partecipato a 2018 Mostra Materia nel’Aria a Floracult CASALI DEL PINO ROMA, mostra SCULTURA OPEROSA MATERIA Aranciera di San Sisto nel Premio Roma Concorso Internazionale per Nuove Varietà di Rose, Mostra Sculture nella Biblioteca del Parco del Pineto Casa del Parco Roma.

Oriana IMPEI – Italia

Scultrice, è nata a Roma nel 1966, vincitrice di concorso dal 1993 ha insegnato presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna e dal 2002 è docente di scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Ha partecipato a Rassegne d’arte e Simposi di scultura in pietra, vincendo premi in vari Concorsi Nazionali ed Internazionali, e ha eseguito sculture monumentali in pietra. È stata membro di giuria in Concorsi per la scultura. Per il Giubileo del 2000 insieme al coniuge artista Matthias Omahen, ha realizzato l’intero arredo liturgico in Travertino Romano per la Nuova Chiesa Regina Pacis ad Anguillara Sabazia (Roma), e nel 2007 realizza il Trono liturgico.

Nell’Accademia della Capitale è stata la referente e promotrice del Biennio Scultura Ambientale e Lapis Tiburtinus. In ambito didattico ha promosso seminari e progetti di produzione artistica per la realizzazione di sculture permanenti realizzate da allievi di Scultura per parchi regionali, giardini pubblici, Boschi e Sentieri d’Arte. A Palombara Sabina (Roma) ha realizzato e diretto il progetto PERCORSO D’ARTE A CASTIGLIONE Simposio INTERNAZIONALE DI SCULTURA nella I edizione del 2012 e della II edizione 2017.

Ha partecipato a scambi Erasmus Docenti con Seminari sui Parchi di scultura contemporanea in Italia, nel 2006 partecipa ad Halle (Saale) D, Burg Giebichenstein Hochschule fϋr Kunst und Design, nel 2015 presso l’Universidad Miguel Hernάndez in Altea.

Ha esposto in Mostre personali presso il Chiostro del Borromini della Chiesa del S. Carlo a Roma e presso l’Aranciera di San Sisto a Roma. Sue opere scultoree sono esposte in collezioni pubbliche e private in Svizzera a Lucerna, e sul territorio nazionale Italiano.

Ha partecipato come curatrice e come artista nelle mostre 2018 Materia nel’Aria a Floracult CASALI DEL PINO ROMA, mostra SCULTURA OPEROSA MATERIA Aranciera di San Sisto nel Premio Roma Concorso Internazionale per Nuove Varietà di Rose, Mostra Sculture nella Biblioteca del Parco del Pineto Casa del Parco Roma.

Solmaz VILKACHI – Iran

Nasce a Tehran nel 1982. Si è laureata in Economia e Grafica in Iran.Vive a Roma dal 2009 e nel 2017 consegue il diploma di II Livello in Scultura Ambientale e Lapis Tiburtinus presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Ha realizzato installazioni scultoree che sono state esposte nel Parco Regionale Valle del Treja a Calcata (VT), nel Parco Castiglione di Palombara Sabina, nella Villa Comunale di Cassino (FR), nel Parco della Magliana di Roma (RM), sul porto turistico di Cetraro Marina (CS) e lungo il Cammino di San Francesco a Palombara Sabina. Tra le attività dell’artista ricordiamo: 2017 mostra personale presso la galleria Nube di Oort, Roma. 2016 vincitrice del concorso “TalentAward Accademia 2016” -Esposizione collettiva presso il Macro-Museo d’Arte contemporanea di Roma, “Tracce sparse” mostra collettiva presso l’Auditoriom al San Domenico, Narni; “Progect room-Artist in residence 3” presso Casale dei Cedrati a cura di Lori Adragna, ”Coesione” mostra collettiva presso il castello di Savelli, Palombara Sabina.

2018 Mostra Materia nel’Aria a Floracult 2018 CASALI DEL PINO ROMA tenuta di Ilaria Fendi, mostra SCULTURA OPEROSA MATERIA Aranciera di San Sisto nel Premio Roma Concorso Internazionale per Nuove Varietà di Rose, Mostra Sculture nella Biblioteca del Parco del Pineto Casa del Parco Roma. 2018 Mostra Materia nel’Aria a Floracult CASALI DEL PINO ROMA, mostra SCULTURA OPEROSA MATERIA Aranciera di San Sisto nel Premio Roma Concorso Internazionale per Nuove Varietà di Rose, Mostra Sculture nella Biblioteca del Parco del Pineto Casa del Parco Roma.

Yongxu WANG – Cina

Nasce in Mongolia interna nel 1987. Nel 2008 si diploma in scultura presso l’Istituto di Moda di Pechino. Dal 2012 a oggi lavora e vive a Roma. Laureato nel 2016 al Biennio di Scultura Ambiente e Lapis Tiburtinus. 2010 mostra “XING ER SHANG XIA” in CINA, 2011 mostra presso il palazzo Gehua di Pechino Mostra della scultura sperimentale in CINA, 2011 mostra KUAILE YU FANNAO OPERE D’ARTE CONTEMPORANEA a Pechino in CINA, 2013 mostra PRIMO PREMIO INTERNAZIONALE “Luce e colori dal mondo” a Sabaudia in Italia, 2013 mostra presso il palazzo Baronale Anguillara di Calcata. I LUOGHI della S/cultura. Nel 2014 partecipa alla mostra dell’associazione Rinascita artistica, mostra di scultura di Oriana Impei & Matthias Omahen nella Aranciera di San Sisto a Roma. 2014 mostra presso il Comune di Cassino MATER/ia ALCHIMIA DEL MARMO CHE DIVENTA SCULTURA, 2014 Cassino MATER/ia ,2014 MATERA WORKSHOP Il SAPERE CREATIVO, 2015 MOSTRA DI SCULTURE Il SAPERE CREATIVO IN TUFO DI MATERA alla GALLERIA ANGELICA a ROMA, 2015 Opera Bosco Calcata (VT), 2016 Mostra Teatro India progetti per il Parco Tevere a Magliana Roma,2016 Rassegna Mostra e simposio di scultura TRACCE sparse Palazzo dei Priori NARNI (TR) Opera istallata nella Villa Comunale, 2016 Mostra Coesione 2016 Castello Savelli di Palombara Sabina, 2017 Mostra Coesione 2017 II Edizione Percorso d’Arte a Castiglione, 2017 Cetraro (CS) Sculture per il Porto San Benedetto, 2018 Mostra Materia nel’Aria a Floracult CASALI DEL PINO ROMA, mostra SCULTURA OPEROSA MATERIA Aranciera di San Sisto nel Premio Roma Concorso Internazionale per Nuove Varietà di Rose, Mostra Sculture nella Biblioteca del Parco del Pineto Casa del Parco Roma.

 

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Joppolo, la torre “Parnaso” diventa bene pubblico

Dopo oltre 50 anni di proprietà privata, la torre “Parnaso”, sita in località “Petto Agnone”, unitamente ad una porzione di terreno agricolo circostante, diventa bene pubblico grazie ad un rogito notarile firmato presso la sala consiliare del municipio alla presenza anche del presidente del consiglio Florinda Albino, il consigliere Ambrogio…

Leggi tutto »

Vibo Valentia: nell’ambito del progetto Bottega Aperta Limen, il 2° corso di ceramica Raku.

La Camera di Commercio di Vibo Valentia ha comunicato con un avviso apparso sul suo sito istituzionale, l’avvio del 2° corso di ceramica Raku, “inserito – si legge – nell’ambito del progetto Bottega Aperta Limen, che sarà dedicato non solo a chi si accosta per la prima volta a questa…

Leggi tutto »