MediterraneiNews.it

Vibo Valentia, si è costituito il 15enne in fuga da sabato notte

Dalla tarda serata di sabato scorso i militari del Comando Provinciale dei Carabinieri di Vibo Valentia hanno svolto una pressante attività di ricerca nel capoluogo per rintracciare il ragazzo con gravi disturbi del comportamento che quella stessa sera aveva aggredito due ventenni con un oggetto appuntito nei giardinetti pubblici della città.

I due giovani che stavano pacificamente facendo rientro a casa dopo la serata trascorsa con i propri amici, sono stati colpiti alle spalle ed hanno riportato lesioni rispettivamente alla clavicola ed al gluteo. Sempre lo stesso ragazzo, domenica mattina, ancora una volta in città, si è reso responsabile di un’ulteriore aggressione ai danni, in questa circostanza, di un 13enne.

Questa notte però, evidentemente provato dagli eventi, braccato ed impossibilitato a fare rientro a casa per la costante presenza di uomini dell’Arma in abiti borghesi per strada, ha deciso di costituirsi, in cerca di comprensione e disponibilità, ai Carabinieri Comando Stazione di Vibo Valentia.

Il ragazzo D.D., quindicenne,  classe ’93 di nazionalità romena, risponderà del reato di lesioni ed a seguito delle formalità da espletare in caserma è stato riaccompagnato a casa ed affidato temporaneamente alla madre in attesa di poter essere accolto e preso in cura da una struttura di sostegno adeguata alle sue problematiche comportamentali.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, tuona contro Regione e Sorical.

Il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, a difesa del diritto all’approvvigionamento idrico della Città capoluogo . ” Regione e Sorical rispettino gli impegni assunti più di due anni fa e trovino subito i 10 milioni di euro occorrenti per rinnovare totalmente la condotta adduttrice del Santa Domenica – ammonisce  Sergio…

Leggi tutto »

A Vibo Valentia un museo per gli amanti delle moto d’epoca

Aperto, a Vibo Valentia, nei pressi del Poliambulatorio, un museo privato con all’interno circa cinquanta moto di gran valore storico. All’interno del museo di Domenico Macrì, molte delle due ruote sono rare e ormai introvabili, quindi, di pregio valore storico. Le più datate, la Una Frera modello SK 350 cc del ’29,…

Leggi tutto »