MediterraneiNews.it

La Regione ha istituito l’Ente per i Parchi Marini Regionali.

E’stato costituito l’Ente per i Parchi Marini Regionali che accorpa, per come previsto dall’articolo 9 della Legge Regionale 16 marzo 2013 n. 24, cinque parchi marini regionali: Riviera dei Cedri, Baia di Soverato, Costa dei Gelsomini, Scogli di Isca, Fondali di Capocozzo-S. Irene-Vibo Marina-Pizzo-Capo Vaticano-Tropea.

Lo si apprende da una nota diramata oggi dall’Ufficio stampa della Regione Calabria nella quale si apprende che tale provvedimento è stato emanato dal presidente della Regione Oliverio, tramite un apposito decreto nell’ambito di “un percorso di razionalizzazione e riorganizzazione dell’assetto programmatico e gestionali dei Parchi Marini regionali, di riordino e semplificazione del sistema degli enti pubblici regionali, di riduzione degli oneri organizzativi, procedimentali e finanziari, di razionalizzazione organizzativa ed eliminazione di duplicazioni organizzative e funzionali”.

Il nuovo ente – si legge sempre nella nota in questione sarà “soggetto agli indirizzi, al controllo ed alla vigilanza, da parte della Regione”, ed avrà “la sua sede legale presso la Cittadella Regionale e l’ubicazione delle sedi operative, con la finalità di assicurare l’espletamento delle attività gestionali, amministrative e tecniche nei territori interessati, presso i Comuni di Soverato, Vibo Valentia, Brancaleone, Praia a Mare e Belmonte Calabro”.

 Il nuovo Ente – in attesa della nomina dei suoi organi statutari – sarà guidato dal commissario straordinario arch. Ilario Treccosti.

“Finalmente la Calabria – ha evidenziato lo stesso Oliviero sempre nella suddetta nota –  ha un soggetto unico per la tutela delle aree di pertinenza dei cinque parchi marini e si pone un nuovo tassello, dopo la riforma e l’accorpamento delle Aterp e dei Consorzi Asi, nel processo di riordino e di riforma degli strumenti di intervento sul territorio. L’Ente sarà lo strumento per realizzare di politiche ambientali e di sviluppo integrato superando la frammentazione e semplificando la “governance”, razionalizzando l’utilizzazione delle risorse attraverso l’abolizione dei cinque organi di amministrazione e gestione dei parchi marini che hanno assorbito gran parte delle risorse assegnate”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

La Regione annuncia un nuovo investimento di 214 milioni di euro per il sistema dei trasporti calabrese.

E’ stato presentato presso la Cittadella regionale a Catanzaro, un nuovo investimento di 214 milioni, attraverso risorse nazionali, comunitarie e cofinanziamento, per l’acquisto di materiale rotabile ferroviario e tranviario. Treni e autobus nuovi  e moderni, essenziali per il nuovo sviluppo dei trasporti in Calabria. Lo ha comunicato – con una nota…

Leggi tutto »

Pasquetta in Calabria: tante presenze tra montagna, borghi e musei.

E’ stata una Pasquetta positiva per la calabria in termine di presenze. A dirlo sono i dati registrati sia dai musei che dai borghi incantati della nostra regione nonchè i ristoratori e gli agriturismi. ma andiamo con ordine. Nel cosentino ha fare da padrona è stata tutta la zona della…

Leggi tutto »