MediterraneiNews.it

Calabria: nel 2050 potremmo avere una regione per un terzo composta da anziani e ridotta a 1.5 milioni di abitanti.

Ancora cattive notizie per i demografi dell’Istituto nazionale di statistica che in questi giorni hanno pubblicato le loro valutazioni sul futuro andamento della popolazione calabrese.

Secondo queste stime nel 2050 il saldo demografico dovrebbe passare dagli attuali -5408 unità a -18061 unità, frutto quasi interamente di un peggioramento del divario tra nascite e decessi, mentre il saldo migratorio seppur anch’esso negativo appare mitigato dal fatto che se la popolazione invecchia si sposta di meno in altre regioni o all’estero.

Questo dipende dal calo del tasso di natalità – da 7.9 a 5.3 punti – e dell’aumento del tasso di mortalità. La popolazione sotto i 14 anni calerebbe in queste proiezione dal 13.5% al 9.2% mentre gli over 65 crescerebbero dall’attuale 20.9% al 32.6% di metà secolo.

La popolazione regionale che è oggi di 1.965.000 abitanti – nell’ipotesi mediana – dovrebbe attestarsi nel 2050, a 1.700.000 unità. Ma lo scenario peggiore ipotizzato indica una popolazione regionale ridotta ad appena 1.5 milioni di persone.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Calabria: 24 milioni di euro in più dal riparto del Fondo sanitario nazionale per il 2018. 

Sono 3.525.523.850 euro i fondi destinati alla Calabria dal riparto del Fondo sanitario nazionale per l’anno 2018. Una buona notizia perchè si tratta di 24 milioni in più rispetto alla somma devoluta lo scorso anno. Lo si apprende da una nota diffusadall’ufficio stampa della Regione Calabria nella quale si apprende che il…

Leggi tutto »

La Clinical Science pubblica la ricerca del cattedratico vibonese Franco Martino

Scoperta una sostanza nel sangue per la diagnosi precoce sul rischio cardiovascolare in età pediatrica. Scoperta una nuova sostanza nel sangue di bambini affetti da ipercolesterolemia, si chiama micro Rna 200c. Permetterà una diagnosi precoce sul rischio cardiovascolare in età pediatrica. La notizia è stata pubblicata nell’ultimo numero della prestigiosa…

Leggi tutto »