MediterraneiNews.it

Gioia Tauro, tre imprenditori indagati per evasione fiscale

I finanzieri del Gruppo di Gioia Tauro, nel quadro dell’azione svolta a contrasto delle più gravi forme di evasione e frode fiscale, hanno eseguito una complessa attività investigativa nei confronti di una società cooperativa della piana di Gioia Tauro operante nel settore della commercializzazione di prodotti agricoli, che ha consentito di ricostruire un ammontare complessivo di materia imponibile occultata al fisco pari a oltre 4 milioni di euro con conseguente evasione d’imposte dovute per oltre 1 milione.

L’attività di verifica svolta, tra l’altro, ha consentito di individuare e denunciare all’Autorità Giudiziaria tre soggetti responsabili a vario titolo per i reati tributari di omessa/infedele dichiarazione e per occultamento di scritture contabili.
Conseguentemente, sulla base dei riscontri investigativi operati dalle Fiamme Gialle, il Gip del Tribunale di Palmi, su proposta della locale Procura della Repubblica, ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo finalizzato al recupero di quanto dovuto e non versato al fisco, da eseguire nei confronti della società e dei tre soggetti denunziati.
Pertanto, i finanzieri hanno dato esecuzione al provvedimento dell’A.G. procedendo al sequestro preventivo di vari beni mobili, conti correnti bancari e fondi patrimoniali nella disponibilità degli indagati, fino al raggiungimento della concorrenza del profitto del reato.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Cosenza, stalker incallito rischia l’arresto nel giorno della festa delle donne per portare una mimosa alla sua vittima

Gli uomini della Polizia di Stato della Questura di Cosenza, a seguito di una richiesta di aiuto, nella trascorsa serata di ieri sono intervenuti in soccorso di una donna che da anni subisce le morbose attenzioni di uno stalker incallito. La donna a seguito dei continui atti persecutori perpetrati nei…

Leggi tutto »

Sequestrate 574 piante di cannabis indica

Coltivazione di cannabis indica, altre 574 piante finiscono in cenere. A individuarle, sequestrarle e distruggerle ancora una volta i Carabinieri delle stazioni di Nicotera e Nicotera Marina, rispettivamente comandate dai marescialli Luca Caravaglio e Fabio Cirone, ormai da mesi impegnati in una sorta di purificazione del territorio. Forti della crescente…

Leggi tutto »