MediterraneiNews.it

Dieta Mediterranea benefica anche per i malati di cirrosi epatica. Lo dimostra uno studio statunitense.

La Dieta Mediterranea continua mietere successi. E’ di questi giorni infatti l’annucio che alcuni suoi cibi potrebbero essere utili ai pazienti con cirrosi epatica.

Lo ha dimostrato un interessante studio presentato dal professor Jasmohan Bajaj, della Virginia Commonwealth University e del McGuire VA Medical Center, negli Usa, all’International Liver Congress 2018 a Parigi. Lo studio in questione ha preso in esame tre gruppi di volontari provenienti da Stati Uniti (157) e Turchia (139), suddivisi in: pazienti sani, pazienti con cirrosi compensata e pazienti con cirrosi scompensata, che sono stati sottoposti all’analisi sul microbiota fecale e quelli con cirrosi epatica e sono stati seguiti per almeno 90 giorni per acquisire dati sulle eventuali ospedalizzazioni.

I cibi che favorirebbero un minor rischio di ospedalizzazione nei pazienti con cirrosi epatica contribuendo, con il loro consumo ad un miglioramento della biodiversità microbica intestinale, sono: lo yogurt, ma anche il kefir e gli altri prodotti derivati del latte, ricchi di fermenti lattici, la frutta e la verdura; il cioccolato e il Tè verde e nero.

 

La cirrosi – lo ricordiamo – è una malattia cronica del fegato caratterizzata dalla formazione di tessuto fibroso dopo molti anni passati a lottare contro patologie (come l’epatite) o problematiche (come l’abuso di alcol) in grado di danneggiare quest’organo. Il termine “cirrosi” significa sostanzialmente “malattia avanzata di fegato”. La cirrosi è una condizione irreversibile, ma le cui conseguenze possono essere limitate intervenendo precocemente.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Il Pecorino del Poro verso il riconoscimento del marchio DOP dopo l’audizione pubblica tenutasi alla presenza dei funzionari del Ministero delle Politiche agricole.

“Si è svolta ieri a Rombiolo la pubblica audizione per presentare il disciplinare di produzione del prodotto d’eccellenza del territorio vibonese ai soggetti interessati e per consentire agli incaricati ministeriali di verificare la conformità delle materie prime e dei metodi di produzione ai rigorosi criteri fissati dal documento. Il “pecorino”…

Leggi tutto »

​L’alimentazione nell’alto medioevo – Al di là della tavola

«Cibo è ciò che entra attraverso la bocca». Si legge nelle Etymologiae di Isidoro di Siviglia questa definizione che, sebbene a uno sguardo superficiale possa risultare generica, individua in modo inequivocabile un aspetto centrale dell’alimentazione: a seguito di una scelta consapevole, il cibo passa dalla bocca e viene letteralmente incorporato,…

Leggi tutto »