Giornata della sicurezza, la Lega navale educa i giovani al rispetto del mare

Nessun commento Share:

La “Giornata della sicurezza in mare”, organizzata dalla sezione della Lega navale di Nicotera, richiama sull’arenile antistante il lido “Le sirene” gli studenti del “Piria” di Rosarno e degli istituti superiori nicoteresi guidati dalla prof.ssa Rosella Gaglianò e dal prof. Nunzio Armentaro. Carichi di entusiasmo ci arrivano anche gli scolari della Primaria. In mare ci sono due motovedette della Guardia costiera di Vibo Marina con a bordo l’unità cinofila della Squadra italiana cani di salvataggio (Sics), mentre a terra, a fianco del presidente della Lega navale Biagio D’Ambrosio, ci sono, oltre ai Carabinieri della caserma di Nicotera Marina con in testa il maresciallo Fabio Cirone, una nutrita rappresentanza del personale della Capitaneria di porto di Vibo Marina con il sottotenente di vascello Gennaro Moccia e il guardiamarina Giuseppe Laurenzano, il capo di 1^ classe np Fabio Rodigliano responsabile della delegazione di spiaggia di Nicotera assieme al sottocapo Giuseppe Betrò.

Presenti anche i ragazzi del servizio civile facenti parte del progetto “Cultura, colori e sapori di Nicotera” (Rita La Rosa, Assuntina La Malfa, Albino Larocca, Clemente Desiderato, Francesco Luca Mangialardo, Vincenzo Arcuri), una rappresentanza della Croce rossa (Claudia Calogero e Angela Valenzise, nonché il responsabile della commissione straordinaria Adolfo Valente. La Manifestazione prende il via con gli interventi di Biagio D’Ambrosio, che si sofferma sulle finalità della Lega navale, mentre il sottotenente di vascello Moccia spiega agli studenti le regole da rispettare per vivere serenamente il rapporto con il mare.

Un aspetto questo sul quale si sofferma anche il commissario Valente, che invita gli studenti a rispettare una risorsa che è patrimonio di tutti. Poi, padroni della scena diventano le motovedette, il personale dell’unità cinofila della Sics e, soprattutto, tre splendidi esemplari di cani da salvataggio le cui evoluzioni in mare per portare a riva persone in difficoltà vengono accompagnate dagli applausi di tutti i presenti. A vivere l’esperienza più bella, sotto un sole che annuncia l’estate, sono proprio i bambini della Primaria. Unghie tra i denti, seguono quasi con apprensione le operazioni di soccorso e, quando i cani ed i loro istruttori tornano sulla battigia, esplode la loro voglia di accarezzarli e giocarci.

La manifestazione si conclude con la consegna di targhe ricordo da parte della Lega navale. Il presidente Biagio D’Ambrosio, affiancato dal vicepresidente Pino Arfuso e dai dirigenti Piero Paparatto e Salvatore Burzese premia tutte le istituzioni presenti. Segue l’immancabile buffet, peraltro molto gradito dai partecipanti, e l’arrivederci all’anno prossimo.

Condividi questo Articolo
Previous Article

Il Punto prelievi a Mongiana sarà a giorni una realtà.

Next Article

Il Parco Nazionale della Sila: il “polmone verde” della Calabria.

You may also like