MediterraneiNews.it

Vice prefetto indagato, nominato commissario a Gioia Tauro. Mattarella prende le distanze.

Pino Macino, da Pupari & Pupi

Dunque il Presidente della Repubblica prende le distanze. E fa bene. Ricorda che quando firma un decreto di nomina di un Commissario Straordinario presso un Comune sciolto per mafia, la nomina viene proposta dal Sig.Ministro dell’Interno. Insomma…firma e basta…si deve fidare e si è fidato. Di Salvini…naturalmente.  Pare, però, sia andato su tutte le furie…quando è stato tardivamente informato. A Gioia Tauro, sciolto per mafia, ha nominato Commissario Straordinario il dott. Pasquale Aversa, già Vice Prefetto di Padova , rimosso dall’incarico perchè indagato per brutte faccende…pare corruzione ed altri reati. Innocente fino a condanna definitiva, naturalmente..ma un MA grande  come una casa perchè è stato violato il principio di opportunità. E non mi soffermo, tanto è ovvio. A questo punto varrebbe – ma la proroga  pare sia già cosa fatta – decidere di fissare le elezioni per questo autunno. Allungare la vita ad una  Commissione incapace ed inconcludente, come larghissimamente dimostrato anche questo…al punto in cui siamo risulta assai inopportuno ed indecente. Ci potevamo tenere perfino la Tancredi, quella che vola alto e meno male  così non vede i disastri che ha contribuito largamente a mantenere e, grazie a Dio, ad aumentare. Amen.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Il nigeriano Tony Iwobi eletto al Senato con la Lega di Salvini. Il suo pensiero sull’immigrazione.

Tony Iwobi ha 62 anni e vive in Italia da circa 40 anni. Di origini nigeriane è stato nominato responsabile dell’immigrazione nella Lega. Nel suo profilo facebook ha scritto:  <Amici, è con grande emozione che vi comunico che sono stato eletto Senatore della Repubblica! Dopo oltre 25 anni di battaglie…

Leggi tutto »
comune di limbadi

Daniela Limardo (Pd) a Pino Morello: Siamo distanti anni luce dal vostro modo di gestire

Il circolo del partito democratico guidato da Daniela Limardo ribadisce la propria distanza dall’amministrazione comunale in carica della quale non condivide il modo di gestire la cosa pubblica. L’addebito più significativo mosso al sindaco Pino Morello e alla sua squadra riguarda le scelte politiche che penalizzerebbero i cittadini dell’intero territorio…

Leggi tutto »