MediterraneiNews.it

Bivona, un arresto per danneggiamento e furto aggravato di auto

Lungo un’arteria stradale della frazione Bivona, fortemente interessata dal traffico veicolare e pedonale, nonché in prossimità dei principali istituti scolastici, un equipaggio della Squadra Volante in transito ha notato un individuo chino all’interno di un’autovettura che presentava il finestrino infranto.

Alla vista degli agenti, lo stesso è salito a bordo della propria autovettura, dove lo attendeva una donna, dandosi alla fuga. Nel corso dell’inseguimento e prima di essere bloccati, i due hanno gettato dall’auto in corsa alcuni oggetti, recuperati subito dopo dagli operatori che, così, hanno avuto modo di constatare che si trattava di un giaccone ed un porta documenti di proprietà del titolare del mezzo che poco prima era stato oggetto di danneggiamento.

Il trentaseienne della provincia di Catanzaro è stato quindi posto agli arresti con l’accusa di danneggiamento e furto aggravato in concorso, mentre per la donna convivente è scattata la denuncia a piede libero.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Il congresso della Gioventù federalista europea (Gfe), tenutosi nella sala convegni del sistema bibliotecario vibonese, a conclusione dei lavori, ha confermato, con voto unanime, Daniela Caridà nel ruolo di presidente e Francesco Pacilè in quello di tesoriere. L’assemblea ha poi assegnato l’incarico di segretario ad Antonio Vecchio e quello di…

Leggi tutto »

Palazzo Gagliardi cambia nome? Insorgono Russo e Insardà (PD).

Palazzo Gagliardi, di proprietà della famiglia omonima fu progettato da Giovan Battista Vinci, alla fine del XVIII secolo, sull’area occupata dalla Chiesa dei SS Marco e Luca. Era di dimensioni ridotte ma custodiva pitture pregevoli e nel 1860 vi soggiornò Giuseppe Garibaldi (come ricordato la lapide in facciata). L’edificio venne demolito nel XIX secolo…

Leggi tutto »