MediterraneiNews.it

“La profezia del Santo Graal”. Ritrovato il Sacro Calice. Un libro intrigante che svela gli avvenimenti degli ultimi tempi.

La Profezia del Santo Graal è un saggio che verrà ufficialmente presentato a Roma il 14 dicembre, dalle ore 17.30 alle ore 19.30 in Via Margutta n° 90, presso Area Contesa Arte. Una seconda presentazione è programmata per il 21 dicembre, stesso luogo e stessi orari. Dal 14 al 30 dicembre l’autore sarà spesso presente presso Area Contesa Arte per incontri diretti con i lettori. Una terza presentazione sarà presso una sala in territorio Vaticano, e sarà esclusivamente dedicata al clero e alle alte sfere vaticane. Sono in programma varie presentazioni nelle regioni italiane che, l’appassionato lettore, potrà seguire sul sito www.laprofeziadelsantograal.it dove, tra l’altro, è possibile approfondire le varie tematiche affrontate nel libro. Sarà annunciata, direttamente dal Custode del Santo Graal, una esposizione universale della Sacra Reliquia. Il libro è acquistabile dal sito oppure in internet su Amazon, su Ibs e nelle migliori librerie.

L’autore è Antonio Leonardo Montuoro, (in foto) giornalista, vaticanista, ma anche un Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e un Ministro dell’Ordine Francescano Secolare. Un esperto e conoscitore delle alte sfere vaticane, dove ha potuto attingere alle conoscenze riservate e dirette, accedendo a documenti riservati che gli hanno consentito di scrivere il libro “La profezia del Santo Graal”. Nel saggio si affrontano tematiche intriganti descritte con dettagli e particolari mai svelati prima. Con una analisi da esperto di Teo Intelligence, l’autore affronta le tematiche inquietanti di questi ultimi tempi. Un libro che svela gli intrighi e le trame internazionali, documentando e scoperchiando il “vaso di Pandora”. 

Ma entriamo nel vivo della narrazione. Il libro di 400 pagine, è molto intrigante e di grande interesse. Si compone di due parti con la seconda in VI capitoli. La prima parte narra sulla ricerca del Santo Graal, documentando il ritrovamento del Sacro Calice, reso possibile grazie all’intervento di papa Giovanni XXIII che, nel 1963, esortò l’archeologo Antonio Ambrosini a recarsi in Egitto presso un monastero copto, per farsi consegnare il Santo Graal, una opalina di vetro, insieme alla boccetta, sempre in opalina di vetro, che Giuseppe d’Arimatea usò sul Golgota per raccogliere il sangue di Cristo, morto sulla croce e trafitto dalla lancia di Longino.

Anche papa Giovanni Paolo II volle nelle sue mani il Santo Graal, inviando l’amico devoto, Don Luigi Verzè, presidente della Fondazione San Raffaele, a ritirarlo presso l’Ordine dei Cavalieri Templari. Il papa volle il Calice nell’anno 2000, per celebrare una prova divina durante una Santa Eucaristia, in occasione del suo viaggio a Gerusalemme.

L’identico Calice è raffigurato nella più antica basilica cristiana di Roma, e questo è l’ulteriore segno che il calice è quello originale. Molti e convergenti fatti e circostanze, avvalorano l’autenticità del Calice. Ma la parte ancor sorprendente è l’aver intervistato l’ultimo dei Cavalieri crociati, attuale custode del Santo Graal. Un Cavaliere che risponde a domande pertinenti ed attuali, rivelando il mistero del Santo Graal e la storia di fede che attraversa il mistero del calice che rappresenta l’alleanza tra il cielo e la terra, tra Cristo e il suo popolo.

Si ricostruisce la custodia nei secoli del Santo Graal, analizzando cosa accade nell’ultima cena. Tra le leggende del Graal si racconta quella di Pietra Cappa nell’Aspromonte calabrese; una storia fantasmagorica, tratta dal libro “ La valle delle grandi pietre” scritto da S.E. Mons. Luigi Renzo, Vescovo di Mileto-Nicotera e Tropea. 

Questa prima parte si conclude con l’intervista al Custode del Santo Graal che annuncia, a breve, una esposizione universale del sacro Calice, affermando che questi che stiamo vivendo, sono gli ultimi tempi annunciati nelle sacre scritture.

Nella seconda parte del libro si analizza, con la tecnica della Teo Intelligence – materia oggetto di tesi presso il Master di II livello in Intelligence all’Università della Calabria – il percorso della Fine dei Tempi descritto nelle sacre scritture. La figura centrale dell’Anticristo viene analizzata in tutte le sue odiose sfaccettature. Dalla storia della Chiesa del dopo Concilio vaticano II, si ripercorre la vita degli ultimi pontefici, attraversata da crisi e abomini, dentro e fuori le sacre mura vaticane, fino a giungere ai mea culpa degli ultimi papi. Gli scandali della chiesa nel mondo, vengono analizzati nei dettagli.

Dalla denuncia del Fumo di Satana di Paolo VI alle Forze Oscure combattute dal papa Wojtyla, arrivando ad analizzare e svelare fatti e misteri ancora sconosciuti sulla morte di papa Luciani, ricostruendo, in un filo logico e documentato, le vicende che si intrecciano nella vita della Santa Sede e che si ripercuotono, inesorabilmente, nelle trame del mondo. La Mafia di San Gallo, l’olocausto dei bambini nativi canadesi, la mancata visita a Roma della regina Elisabetta II e il ruolo di Barak Obama e Hillary Clinton sono alcune delle vicende affrontate nel libro. Tutte rientrano nelle trame vaticane, subdolamente studiate, per portare allo sfinimento fisico papa Benedetto XVI, sfociate nelle sue conseguenti dimissioni per “ingravescente Aetate”.

Si analizzano, nei sei capitoli della seconda parte del libro, i comportamenti dei filantropi mondiali, tra questi il più discusso e discutibile, Geroge Soros, convinto sostenitore della teoria filosofica dell’Open Society Globalizzata, da lui alimentata con ingenti donazioni elargite a varie fondazioni sparse per il mondo.

Il Terrorismo, le mafie e le sette sataniche, vengono analizzate con la tecnica della Teo Intelligence per comprendere il vero e occulto disegno del Nuovo Ordine Mondiale satanico e anticristiano, conteso tra più organismi occulti, ognuno con interessi diversi, ma tutti convergenti al vertice.

La scuola magica egizia e la scuola esoterica cabalistica, sfociate nelle sette a sfondo satanico, portano sulle tracce della Piramide rovesciata del Louvre, al mistero nascosto nelle sue viscere, alimentate da un percorso monumentale, esoterico, che, da dentro Parigi si snoda fino al mastodontico complesso di Cergy-Pontoise. Un’analisi che mette in risalto i particolari ed i dettagli delle geometrie mistiche e segrete usate e mai svelate prima.

Dal carisma dei gesuiti fino all’elezione al soglio pontificio di Bergoglio, il papa argentino che guida la barca di Pietro nelle acque tempestose degli oceani. Il papa venuto dalla fine del mondo”, in un contesto apocalittico che fa volteggiare la figura del Falso Profeta e quella più tragica dell’Anticristo. Siamo alla fine dei tempi biblicamente descritti? Non siamo alla fine? Siamo in una artificiosa e pilotata fine?

Tre domande che troveranno risposta nel complesso mondo della Teo Intelligence.

Un Armageddon che non è Megiddo, il luogo fisico che domina la valle di Jezreel in Israele, per lo scontro biblico tra le nazioni contro Dio, ma è, verosimilmente, la situazione mondiale che vede quelle nazioni corrotte, radunate per l’ultimo attacco contro la sovranità di Dio, per raggiungere il loro potere dittatoriale nel progetto malsano di un Nuovo Ordine Mondiale Anticristico. Ma, la battaglia finale è a lieto fine, e il vincitore sarà sempre e solo Lui

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera, Il Sud che sogna si ritrova nell’assemblea regionale

Si svolgerà questo pomeriggio, alle 18, presso la sala consiliare del Comune, la prima assemblea regionale de “Il Sud che sogna”, il nuovo gruppo che si pone come opzione politica e culturale l’obiettivo di “riscrivere il lessico della solidarietà e del contrasto alle diseguaglianze e di organizzare un’offensiva alle politiche…

Leggi tutto »

Asia Bibi è stata trasferita in una località segreta. L’Italia disposta a concedere asilo politico.

La donna cattolica accusata di blasfemia e assolta dalla Corte Suprema pachistana, dopo 8 anni di carcere, ha lasciato il Pakistan. “È in viaggio coi suoi familiari più stretti verso una destinazione sconosciuta”. Lo ha dichiarato il legale di Bibi, Saif ul-Malook, che a sua volta, nei giorni scorsi, ha…

Leggi tutto »